Leggere combatte lo stress

Non serve il libro dei sogni! Leggere combatte lo stress

Leggere è un rimedio efficace perché è l'unica attività in grado di impegnare completamente il cervello, trasportandolo in un mondo lontano.

Leggere, è il rimedio più efficace al nervosismo, perché è l’unica attività in grado di impegnare completamente il cervello, trasportandolo in un mondo lontano.

Leggere è la cura migliore contro lo stress: basta trascorrere qualche minuto leggendo una rivista, un quotidiano, un libro o anche un sito Internet, per ridurre di oltre due terzi i livelli di stress. Lo rivela uno studio condotto dagli esperti inglesi dell’Università del Sussex a Brighton, in Gran Bretagna, e pubblicato dalla rivista di psicologia “Psychology Today”.
Dopo aver affidato a un gruppo di venti pazienti una serie di compiti pensati per produrre stress e nervosismo, gli esperti hanno studiato su di loro i diversi metodi di rilassamento, misurandone l’efficacia grazie a esami clinici, come quello della tensione muscolare e la rivelazione del battito cardiaco.
In questo modo gli scienziati hanno scoperto che leggere è il metodo migliore per superare i momenti di ansia: sei minuti di lettura abbassano i livelli di tensione nervosa del 68 per cento.
Non serve il libro dei sogni, anzi, va benissimo qualsiasi argomento, meglio ancora cambiare generi, l’importante è lasciarsi assorbire dalla lettura.
Il secondo rimedio antistress più efficace in questa classifica, è ascoltare musica, che riduce il nervosismo del 61 per cento.
Sorseggiare una tazza di tè o di caffè, abbassa lo stress del 54 per cento, mentre fare una passeggiata, lo riduce del 42 per cento.
Divertirsi con i videogiochi, fa diminuire i livelli della tensione nervosa al 21 per cento.
Leggere, concludono i ricercatori, è un rimedio efficace perché è l’unica attività in grado di impegnare completamente il cervello, trasportandolo in un mondo lontano.
In questo modo, velocemente, la nostra mente abbandona la sua morsa sul corpo e permette ai muscoli e al cuore di rilassarsi.
Così, lentamente, con il passare dei giorni, ci renderemo conto che il libro diventa un appuntamento quotidiano con noi stessi, con un universo parallelo che ci permette di dimenticare, per un attimo, le preoccupazioni della giornata.

Di Raffaella Ponzo

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy