Il campo della moda è circondato da innumerevoli professioni che molto spesso l’immaginario collettivo lascia in disparte. Lo stylist, il fotografo e chi si occupa di trucco e parrucco, sia per quanto riguarda le sfilate, sia per gli shooting dei magazine o degli stilisti, sono praticamente delle figure indispensabili.

Il make up ha un ruolo fondamentale, un settore dove la passione  per rossetto e pennelli serve, ma non basta. C’è bisogno di tecnica, abilità nei movimenti, scelte estetiche e creatività, tutti elementi che hanno bisogno di una linea guida professionale. Per questo in Italia le scuole professionali di make up stanno riscuotendo un grosso successo.

Non basta saper spennellare il fondotinta come ci insegnano migliaia di tutorial su You Tube, l’arte dell’apparire è molto più complicata di quello che potrebbe sembrare. Se il vostro sogno è lavorare nel settore della bellezza, non potete lasciarvi sfuggire la MUD (Make-Up-Designory) con sedi in tutto il mondo, ma presente in casa nostra nella zona dei Navigli a Milano, oppure potete optare per la famosissima BCM, o per BSI di Diego Dalla Palma.

La capitale romana invece ospita l’Accademia di Simone Belli. I prezzi delle lezioni variano da corso in corso, si parte da una base di 300/400 euro per poco più di quattro giorni, fino a 5.000 euro per un mese.

Nancy Malfa

Categorie: Bellezza Tag: .

Articolo pubblicato da
in data: