Atmosfere easy chic tra contrasti e versatilità per la donna di Massimo Rebecchi

In passerella sfilano mises versatili e facili da portare, un nuovo minimalismo che si delinea attraverso dettagli inaspettati.

La collezione autunno inverno 2011-12 di Massimo Rebecchi riparte dai richiami agli anni ’70, come per la collezione precedente, con contrasti di colore che tornano protagonisti con le tonalità dei rossi e dei  rosa ramati, ruggini, ottanio, alternati a tocchi di oro per vestire una donna contemporanea e raffinata, una cosmopolita amante della moda.

In passerella sfilano mises versatili e facili da portare, un nuovo minimalismo che si delinea attraverso dettagli inaspettati: i tessuti sono frutto di una ricerca che vuole combinare i grandi classici della sartoria  italiana alle nuove tecnologie. Le rifiniture, le lavorazioni e i dècori sono sempre oggetto di grande cura,  un vero ‘made in italy’ che si affaccia all’estero verso nuovi mercati come Far East, Russia e Cina.

Lo stilista gioca sui contrasti: leggero e pesante, lucido e opaco, sono le due facce di uno stesso outfit.

Paillettes e micro paillettes dorate, effetti jacquard e ricchi broccati abbinati a materiali fantasia iperfemminili, sono accostate  a maglie color cammello, rigorosamente lavorate a mano con punti intrecciati all’uncinetto ad effetto pizzo crochet. Lo stesso accade con le cappe di maglia sfrangiate e  cappotti in mohair tricot impreziositi con  ricami effetto broccato. La versatilità è il valore aggiunto di ogni pezzo del guardaroba: lo stesso capo può essere portato come abito, cappotto, cardigan.  Forme di grande interesse che partono da t.shirt a scatola, si sviluppano in vari tessuti tra i quali le sete,  fino ai cappotti decostruiti a vestaglia. Soluzioni di stile, raffinate e discrete, un eleganza pensata per  un ‘every day chic’.

Per la sera morbide tuniche in seta declinate nei toni di rosso, abiti strutturati, per una nuova femminile sensualità.

Oltre all’oro e alle sue sfumature le nuances spaziano dal fango allo stucco, passando per il bianco latte e il nero, sempre elegante. Lampi color melograno spezzano ogni possibile monotonia.

Vezzosi e stylish gli accessori: cinture e borse in cavallino maculato.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti potrebbero interessare…

Le sfilate del 24 settembre

Le sfilate del 24 settembre 2017

Sfilate Moda Donna Milano del 24 settembre, si alternano le firme più prestigiose e le modelle più belle ma l’attenzione è, ovviamente, tutta per i vestiti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy