Durante Milano Fashion Week, nel cuore di Milano Sportmax ha dato vita ad un importante progetto di retail autonomo.
Già presente con monomarca dedicati nelle principali vie dello shopping a Milano, Parigi, Mosca, Hong Kong, Shanghai e New York, Sportmax a partire dal 2011 incrementerà il numero delle sue boutique rinnovando completamente quelle già esistenti e aprendo nuovi store, caratterizzati da un new concept progettuale studiato di volta in volta, rafforzando in questo modo l’identità del brand in tutto il mondo.

Come start up, è stata inaugurata la boutique di Milano, al n° 20 di via della Spiga (che sostituisce la precedente nella stessa strada ) con una nuova e più ampia location, valorizzata da un intervento architettonico a firma dell’ Architetto Vincenzo De Cotiis.

Con una superficie di vendita di oltre 250 metri quadri su due piani, il nuovo fashion store Sportmax si affaccia con quattro maxi vetrine sulla via.

Il progetto è stato elaborato attraverso un’idea di spazialità monocromatica ottenuta grazie all’uso di un elemento principe: il color pelle, caratteristica fondamentale che annulla in modo discreto le linee di confine tra l’arredo e l’architettura.

La lettura dello spazio passa attraverso l’atmosfera ottenuta con una luce soffusa e avvolgente, a volte riflessa da superfici lucide o assorbita da pareti opache e materiche.

Una volta passato l’ingresso il percorso si sviluppa su due livelli, al piano strada l’arredo non minimale ma essenziale e moderno è sempre legato al dettaglio della forma o del materiale: vetro texturizzato, opacizzato ed invecchiato, ferro verniciato , ottone, legno o resine per la pavimentazione.

Il primo piano conserva invece le originali ed eleganti tracce del tipico appartamento borghese milanese. Sofisticati elementi sono stati recuperati e valorizzati: come i pavimenti di rovere e le preziose carte da parati ora schermate da vetri trasparenti come in una preziosa memoria.

Il contrasto tra materiali contemporanei ed elementi di recupero è una scelta specifica, quella di “ritrovare e utilizzare elementi connotativi di un periodo o di preesistenze architettoniche diverse in ogni luogo o città dove sorgeranno i nuovi negozi” spiega l’architetto De Cotiis. Passato e presente convivono in un sapiente remix di memorie e suggestioni, perfettamente in sintonia con la filosofia di Sportmax che trova nella valorizzazione del suo heritage unita a ricerca stilistica continua, le radici del suo successo presente e futuro.

Saranno presenti le collezioni e gli accessori del brand per soddisfare le molteplici richieste e desideri delle donne: Sportmax, Sportmax Beachwear e Sportmax Code.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: