Amal Clooney non dimentica lo stile, nemmeno quando è in trasferta per lavoro.
L’avvocato internazionale dei diritti umani nonchè  moglie di George Clooney è impegnata in un caso particolarmente ostico, la difesa dell’ex presidente delle Maldive, Mohamed Nasheed, in carcere con l’accusa di terrorismo.
Una battaglia giuridica che vede la bella Amal sfidare Cherie Blair, consorte dell’ex primo ministro inglese Tony Blair.
Entrambe avvocatesse, entrambe bravissime, difenderanno i presidenti delle Maldive. Quello passato e quello presente.

Facciamo ordine…
Amal è il legale di Mohamed Nasheed, alla presidenza dal 2008 al 2012, eletto democraticamente ma deposto da un golpe e costretto dall’attuale presidente Abdulla Yameen a dimettersi.

L’episodio è stato risolto sbrigativamente dalla Corte Suprema dell’arcipelago e Nasheed è stato condannato a 13 anni di carcere con l’accusa di terrorismo.
Un caso che  ha attirato le critiche internazionali, tanto che per molti si tratterebbe di una detenzione politica.

Dopo la decisione della signora Clooney di accettare la difesa i Nasheed, il presidente in carica Abdulla Yameen, non ha perso tempo e si è rivolto a una delle più grandi società di consulenza legale di Londra per avere suggerimenti su come terminare la transizione democratica iniziata nel 2008,  prima del suo arrivo al potere.
Non uno studio qualsiasi ma la Omnia Strategy, la società fondata dalla ex First Lady Cherie Blair, che ha accettato l’incarico.
Amal, in qualche modo, dovrà quindi “vedersela” con lei.
Prima di farlo in prima persona, ha seguito la procedura incontrando a Downing Street il primo ministro David Cameron e lo ha invitato a mobilitarsi in favore del rilascio del suo cliente, Nasheed.

A Malè, dove ha incontrato il procuratore generale delle Maldive, Amal ha conquistato le prime pagine anche per il suo look. Divina, la bella avvocatessa è stata fotografata con una giacca in seta di Versace arricchita da cuciture bianche e da un bottone importante color oro.

I rumors britannici ipotizzano produttori di Hollywood interessati a trasformare questa intricata vicenda in un film.
Gli elementi ci sono tutti, non resta che aspettare!

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: