Sfila la sartorialità di Lorella Signorino

Se per la prossima primavera estate 2011 Love Sex Money aveva scelto come punto di partenza, “l’ultra look” americano di fine anni ’70.

Se per la prossima primavera estate 2011 Love Sex Money aveva scelto come punto di partenza, “l’ultra look” americano di fine anni ’70, e come punto d’arrivo, il new long di Lorella Signorino,  basato su linee dritte e lunghe che scoprono la silouhette, rivestendola, la sfilata autunno inverno 2011/12 pone l’accento sulla sartorialità.

Atelier è la parola chiave del cambiamento dell’universo Love Sex Money. La griffe creata nel 1992 da Lorella Signorino ha scelto con la collezione donna autunno inverno 2011 2012 di assumere una nuova identità.

Debutta Lorella Signorino Atelier: incontro tra la storia ventennale della griffe Love Sex Money e la volontà progettuale di creare una nuova linea di capi dai dettagli preziosi e sartoriali. Come una magnifica ossessione di realizzare abiti in cui femminilità e originalità, glamour e opulenza si incontrino.

Il debutto in passerella di Lorella Signorino Atelier predilige forme a trapezio per cappotti e mantelle, scelti per rivestire una silhouette asciutta. Quella di abiti in chiffon dalle stampe floreali macro e micro dove predominano mix cromatici sull’azzurro o sull’inaspettata e potente sfumatura ocra abbinata al viola.

Il dettaglio prezioso, elemento distintivo di Lorella Signorino Atelier è identificato nel ricamo realizzato ora su pelle per creare anche piccoli intarsi ora su patina d’oro per dare luminosità ai pantaloni dalla figura asciutta e slanciata; ma il dettaglio sono anche gli intarsi di pelliccia che animano i giacconi tricot.

Le magnifiche ossessioni della prima collezione Lorella Signorino Atelier sono alcuni elementi distintivi di preziosa raffinatezza: la gonna in pelliccia dalle linee sensuali; la collana totem, non più solo un accessorio ma un vero elemento distintivo di uno stile. Ma lo è anche la cappa, nuovo capospalla icona che va a sostituire il tradizionale piumino: dettaglio originale di contemporaneità è dato da un inatteso animal print: quello geometrico della giraffa; utilizzato per le fodere delle cappe da sera dà luminosità dall’interno alla seta nera dell’esterno.

Il debutto di Lorella Signorino Atelier segna anche nuove affermazioni in campo internazionale: in Cina entro il 2013 l’apertura di cinque, tra negozi monomarca e corner; l’apertura nel 2011 di un flagship store a Milano; lo sviluppo di Lorella, la capsule collection creata per il londinese Marks & Spencer ed apprezzata dalla giovane aristocrazia british.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy