Il Re del Roland Garros, Rafael Nadal Parera, ha stregato tutti con la sua classe e il suo fascino innato.

E’ stato testimonial per Richard Mille ( dove ha vinto tutti i titoli con al polso l’orologio RM 027) per Emporio Armani Jeans e Emporio Armani Underwear, e ora eccolo pronto a rappresentare anche Bacardi.

Mille sfaccettature, un carisma totale, un’icona globale.

Il campione del mondo di tennis del 2010, infatti, poche ore prima di cominciare il torneo di Key Biscayne, l’isola di Miami, ha firmato per tre anni un contratto con la Bacardi per la nuova campagna sul bere responsabile.
E’ la seconda volta che il brand sceglie un testimonial nel mondo dello sport per renderlo un chiaro esempio di bere responsabile; il primo era stato il campione di Fromula Uno Michael Schumacher).

La nuova campagna si chiama ‘Champions drink responsibly’  e ha permesso di contattare 37 milioni di persone in tutto il mondo.

‘Mi sforzerò di far capire che, a cominciare da me, non bisogna mai superare la linea del pericolo’, dichiara il campione, ammettendo di aver superato qualche volta la ‘linea della responsabilità’.

In Bacardi-Martini la Responsabilità Sociale ha radici antiche: molto prima di diventare un unico Gruppo, nel 1993.

È anche per tali motivi storici che oggi la Responsabilità Sociale è al centro delle strategie del Gruppo Bacardi-Martini. Attualmente si può dire che non esista ambito di attività – all’interno dell’azienda o indirizzata verso l’esterno – che non sia toccato dal tema della Responsabilità, più che mai trasversale all’intera vita dell’impresa e a tutte le persone che essa coinvolge, direttamente o indirettamente.
 

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: