Per il prossimo autunno inverno 2016/17, Canali presenta una collezione che gioca con gli equilibri facendo dei contrasti i protagonisti indiscussi.
Un minimalismo apparente cela capi studiati nei minimi dettagli e forti di un’accurata ricerca di materiali.
Forme e colori danno vita ad abbinamenti unici dal carattere deciso avvolti da un’aria sfumata di tonalità industriali, dominati da neri, blu, marroni e grigi illuminati da lampi di mattone, pesca, vinaccia e senape.

Tartan e damiè, di tutte le dimensioni, caratterizzano abiti, pantaloni e capispalla.
Le linee seguono i contorni naturali del corpo; le maniche delle giacche, le gambe dei pantaloni e i revers sono più asciutti e sottili.

Cappotti voluminosi nascondono un’inaspettata leggerezza grazie a mischie estremamente morbide, lana e alpaca a pelo lungo, che regalano ulteriore unicità al principe dell’inverno.

Le camicie, con i colletti a contrasto, spiccano sotto abiti dall’abbottonatura ricercata – un bottone visibile e due nascosti – mentre passanti, insolitamente grandi, incorporano le cinture in pantaloni e cappotti: dettaglio pratico e di stile.

La lana, in tutte le sue declinazioni – tra cui una gabardine pesante per abiti, giacche, pantaloni, cappotti e capi sportivi – pervade l’intera collezione. Un velluto di cotone, liscio e compatto, fa la sua comparsa su una selezione di cappotti e giubbotti modello aviatore, mentre il cavallino, mischiato con la pelle, crea un eccezionale contrasto materico.

“Sono sempre stato affascinato dalla molteplicità di aspetti, non percepibili, che ci circondano. Visibile e invisibile si fondono nell’autunno inverno 2016 dando vita ad una collezione apparentemente semplice ma articolata nella sostanza: come in architettura, ogni dettaglio, evidente e non, è stato studiato per ottenere l’equilibrio perfetto tra stile e praticità”. (AndreaPompilio)

 

 

Categorie: Sfilate Uomo Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: