In questo periodo si parla tanto di matrimonio e Unioni Civili, ma sia se facciamo parte degli etero che degli omosessuali, quando decidiamo di fare il grande passo, dobbiamo fare i conti con il nostro budget.
Sì, perché il matrimonio costa, ma come in tutti le cose, ci sono dei piccoli accorgimenti per diminuire le spese, mantenendo tutta la magia di quel giorno.

Vediamo come:

PREVENTIVI: Per scegliere bene tutto quello che riguarda il matrimonio, bisogna avere tempo. Giriamo vari ristoranti, location, fiorai, negozi di bomboniere ecc e facciamoci fare i preventivi, in modo poi da scegliere quello che ci soddisfa di più, anche dal punto di vista economico.

INVITATI: Nel giorno del matrimonio si vorrebbero invitare non solo le persone importanti della nostra vita, ma tutte quelle che conosciamo. Ricordiamoci però, che ogni persona ha un costo, soprattutto per quello che riguarda il buffet. E’ importante dunque, darsi un limite e fissare un numero massimo di invitati per ciascuno degli sposi. Magari possiamo fare in seguito una festa in casa, per chi rimane fuori dal ricevimento.Bomboniere

FOTO: Il fotografo è una spesa sempre elevata nei matrimoni, ma oggi, con tutte le tecnologie che abbiamo, possiamo coinvolgere un nostro amico con la passione per la fotografia e avere dei risultati “quasi” professionali.
Oppure possiamo chiedere un servizio professionale come regalo di nozze, facendo dividere la spesa con più invitati.

BOMBONIERE: Non vanno più di moda e da molti è considerata una spesa inutile. Ma molte coppie ci tengono, allora cerchiamo, anche in questo caso, di ottimizzare le spese.
Internet offre un grande aiuto in questo caso, molte sono le offerte per gli acquisti on line, anche per i confetti e la scelta è molto vasta. Mi raccomando però, oggettini sobri!

AUTOMOBILE: La spesa per il noleggio dell’automobile è veramente uno spreco di denaro, dunque chiediamo ad un amico che ha una macchina carina e chiediamogli di prestarcela, oppure mettiamo un bel fiocco bianco sulla nostra. La tendenza di questi anni è anche quella di usare mezzi alternativi come scooter, bici, tandem…

COMUNE O CHIESA? Sposiamoci nel comune di residenza in modo da pagare solo le spese di bollo. Se invece siete credenti e ci tenete ad un matrimonio in chiesa, meglio optare per la parrocchia di appartenenza della sposa, in questo caso, verrà richiesta solo un’offerta libera.

scarpe-sposa

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Moda Sposi Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: