Quarto giorno di défilé senza sosta nella capitale francese per assistere alle nuove proposte destinate all’Autunno/Inverno 2016/17.

Tra i fashion show più attesi dalla stampa, bayer e pubblico, Emanuel Ungaro è sicuramente uno di questi.
La precedente collezione Primavera/Estate 2016 disegnata dal nostro Fausto Puglisi si e caratterizzata da un’inconfondibile vena couture resa più girly da giochi che ricordavano la spensieratezza e il glam, tipici dei look anni 60.

Non mancava un sottile accento bondage su abiti e corpetti, il tutto pervaso da uno spensierato sense-of-humor contemporaneo e da un appeal facilmente riconducibile a effetti psichedelici e space-age tipici dell’epoca seventy.

Le nostre scelte per chi avrà la fortuna di essere presente alla sfilata sono ricadute su un outfit molto impattante a livello visivo, addolcito da romantiche applicazioni floreali sui capi o riprodotte sotto forma di stampe sugli accessori. Un mix volutamente grintoso, capace di regalare carattere e originalità a chi lo indossa.

Ecco tutti pezzi per un look che non passerà di certo inosservato:
Il soprabito in raso con chiusura monopetto.
La t-shirt in cotone con applicazioni floreali e cristalli.
Il pantalone stretch di lana con inserto plissettato sul davanti.
Il mini dress in fantasia bianco e nero con profili a contrasto.
La pochette in pelle con applicazioni di fiori e cristalli.
Le décolleté in raso con tacco a stiletto.

La patria di un’icona come Coco Chanel concede sempre alle più audaci di sentirsi e possedere, anche se per poche ore, quel fascino alla “Parisienne” così speciale. Proprio per questo motivo, giocatevi le vostre carte fino in fondo.

Decidete poco prima di uscire se vi va di essere avant gard con la T-shirt e il pantalone design o assolutamente glam e frizzante con l’abito corto dalla costruzione couture.

In entrambi i casi, madame Coco vi darebbe la sua approvazione.

Di FRANCO LORENZON

 

Categorie: Moda Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: