Indonesia, isola da sogno

Viaggi: Indonesia, l’isola di Bali tra magia e tradizione

Nuotare con i delfini, pedalare tra le risaie, tuffarsi nell'acqua cristallina e scoprire cucine locali e tradizioni culturali nella magia di Bali.

I weekend di festa e le settimane anticipate di ferie cominciano a destare qualche domanda nei pensieri dei viaggiatori. Se tentennate ancora nell’indecisione, vi proponiamo una meta ambita per chi ha bisogno di concentrarsi sul relax e sulla magia che circonda determinati luoghi.

Bali è considerata una meta fuori dagli schemi delle solite vacanze, un posto incantevole dove lasciarsi alle spalle la routine delle città industrializzate. L’indonesia è considerata la terra degli dei con addosso centinaia di leggende tra racconti e superstizioni. L’isola sprigiona un mix di culture religiose, serenità e misticismo. I templi spioventi raccontano la bellezza di una tradizione radicata sin dall’antichità.

 

Cosa fare a Bali, tra intrattenimento e cibo:

 

  • Un giro in bicicletta tra i panorami delle risaie.
  • Visitare i templi sacri.
  • Assaggiare il Kopi Luwak, il caffè più costoso al mondo, creato da escrementi animali.
  • Fare un giro alla Monkey Forest, ovvero una zona piena di scimmie intente a rubare occhiali da sole, gioielli, mappe e banane dagli zaini dei turisti.
  • Giochi acquatici come surf, fly jet e il water board, oppure il classico snorkeling.
  • Discipline di meditazione a contatto con la natura.
  • Bali è anche locali sulla spiaggia e divertimento, basta scegliere la zona giusta in base ai propri interessi.
  •  E’ d’obbligo un’occhiata ai relitti di Tulamben, con i resti della nave statunitense risalenti al 1942.
  • Street food e l’immancabile pollo con riso.
  • Scalare il Monte Batur.
  • Andare al Dolphin Lodge per interagire con i delfini.
  • Assistere ai riti locali e alla danza del fuoco.
  • Fare rafting nella foresta.
  • Acquistare spezie al mercato locale.
  • Escursioni nei vulcani.
  • Andare al parco acquatico.
  • Fare una capatina al safari in una delle città principali.

 

Spese, dove e quando andare:

L’isola di Bali gode di una temperatura tropicale con le medie annuali di 26 gradi giornalieri. La stagione piovosa va da novembre a marzo, quella più secca da giugno a settembre. I mesi ideali sono quelli di maggio e agosto. Sono possibili acquazzoni tropicali e forti venti con uragani che sfiorano di tanto in tanto l’Indonesia.

 

Il costo della vita a Bali ha un prezzo davvero irrisorio. Si possono trovare degli ostelli per la cifra di 4 euro e degli hotel con comfort e piscina per 12 euro. Pochi centesimi se volete provare i ristoranti locali con cibo tradizionale e con tanto di birra. Al massimo arriverete a sperperare 17 euro a persona, giusto se desiderate provare le eccellenze di pesce grigliato sulla spiaggia.

Nancy Malfa

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy