Maison Margiela ‘Défilé’ ss 2017

Maison Margiela ‘Défilé’: il trionfo di tecnica e creatività

La missione di Maison Margiela é eludere la convenzione, proponendo nella sua evoluzione nostalgia e innovazione in egual misura.

John Galliano è tornato. Maison Margiela ‘Défilé’ Collection Spring – Summer 2017 è stato uno show di grande impatto emotivo, per idee e qualità.

Come un flusso di coscienza, dall’universo Artisanal (haute couture) una piramide di idee si cala nella collezione Défilé (prêt-à-porter), Maison Margiela esplora cosi un curioso allinearsi di eleganza e modernità.

La musica suggerisce che è di una donna del futuro che si parla nella collezione, una “sexy marziana” con tanto di caschetto e microfono che sfila decisa sulla passerella.

La Primavera – estate 2017 di Maison Margiela vuole rappresentare una fusione di linguaggi tra archetipi, elementi sport e riferimenti al passato: estrapolando lo spettacolare dal quotidiano per una trionfale reinvenzione dell ‘eredità del passato.

Come ha dichiarato lo stesso John Galliano ” è una collezione decisiva, con un glamour incoscio che l’arrichisce di dinamismo. Una contaminazione di codici colpisce lo spettatore suscitando piacere e desiderio.”

La sfilata appassiona i creativi e gli addetti del settore, che non possono che coglierne tutte le novità e le sfaccettature, i clienti, invece, vi trovano quel giusto mix di tradizione e innovazione che piace e intriga.

Asse portante della collezione è il colore, la palette sfida ogni aspettativa. Il verde del check maschile, il grigio talpa dei capispalla, accenti sportivi hi-vis abbinati a eccentrici tocchi di maglieria color neon, pelle metallica o organza trasparente, cotone giallo impermeabile.

A lasciare ad occhi aperti le lavorazioni, si respira couture, si ha la conferma che è solo attraverso una conoscenza enciclopedica dei tessuti che le loro proprietà possono essere stravolte in nuove forme.

E’ cosi che mesh sportivi si increspano sulle spalle di camicie a balze, o nylon ripstop ricamato come nastri su pizzo fluorescente.

Cotone industriale vulcanizzato trova una nuova morbidezza nel trench in verde celadon, mentre mohair bouclé e neoprene vengono fusi a crochet.

Cotone check Tattersall, popeline a righe, gabardine classico e mussola sono sempre intervallati dall’onnipresente metafora della fodera in nylon a stampa tesellata con uccelli.

Elastici, fibbie di sicurezza e culisse dello zaino da trekking cingono il corpo su top tecnici e abiti, per un gioco di volume arricciati.

Momenti di arricchimento grafico dati da ricami effetto “specchio rotto”, orli di palloncini intrecciati, stampe ‘propaganda’ e ricami a punta d’ago in cotone su seta e velluto.

« La missione di Maison Margiela é eludere la convenzione, proponendo nella sua evoluzione nostalgia e innovazione in egual misura. Crediamo che la familiarità  debba essere inquieta e spontanea, di una stranezza intrinseca. » come ha sottolineato la nota della stessa Maison Margiela.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy