La settimana della moda di Parigi ha visto importanti “debutti” di nuovi Direttori Creativi (Christian Dior, Valentino, Lanvin, Saint Laurent) e la conferma di presenze forti nel calendario delle sfilate (Loewe, Céline, Stella McCartney e tanti altri ancora).
L’appuntamento fashion d’Oltralpe è stato un successo sotto tutti i punti di vista. Sfilate, kermesse e inaugurazioni di nuovi store, accanto a importanti fiere di accessori e ready to wear, come Premiere Classe Tuileries e Paris sur Mode Tuileries che hanno aperto le loro porte nel cuore della Paris Fashion Week dal 29 settembre al 2 ottobre.

Dai dati di uno studio condotto da IFM, Institut Français de la Mode emerge che sono stati ben 10,3 i miliardi di transazioni commerciali,1,2 miliardi quelli dei benefici economici e ben 725 milioni direttamente generati dalle fiere.
Numeri da capogiro, poco inferiori a quelli della passata edizione, dovuti all’aumento di buyer, soprattutto dei VIP buyer, che hanno visto importanti nuovi arrivi come Hug dalla Cina, Robinson da Dubai e We Public dalla Turchia.
La carta vincente è stata soprattutto l’ampliamento dei nuovi spazi per Premiere Classe Tuileries, la fiera dedicata agli accessori. Tra i presenti molti italiani tra cui  Loriblu, Laurafed, Borsalino, Il Bisonte, Attilio Giusti, Nanni, Alessandra Zanaria, Damico, Pugnetti Parma.

Per quanto riguarda il ready-to-wear in mostra a Paris sur Mode Tuileries, grazie all’installazione di una nuova tenda a Place de la Concorde, è stata raddoppiata la capacità espositiva, premianso gli espositori e agevolando i visitatori.Tra i brand che hanno presentato le loro collezioni SS17 a Paris sur Mode Tuileries, troviamo: Lupe, Amuse, Must, LeitMotiv, Niu, Smeet Urban Waves, Delfina Swimwear, Niu, Francesca Zunino.

Grande attenzione anche al comparto maschile, Sylvie Pourrat, direttore di Premiere Classe Tuileries, ha lanciato quest’anno una nuova area dedicata al mondo degli accessori con marchi come Buttero, Bleu de Chauffe, Bonastre e ha dato spazio anche alle creazioni dei designer di ADC (Au Delà du Cuir) e del contest ANDAM.
“La dispersione degli eventi e delle presentazioni delle nuove collezioni durante la settimana della moda a Parigi, costringe i buyer a recarsi in numerose e differenti location a Parigi con un enorme dispersione di tempo ed energie. E’ essenziale, pertanto, unire la moda parigina nel cuore di Tuileries al fine di ottimizzare i tempi dei buyer.” ha dichiarato Etienne Cochet, CEO di Premiere Classe Tuileries e Paris sur Mode Tuileries.
Un primo passo in questa direzione è già stato fatto in quest’ultima edizione: rafforzare la posizione di Premiere Classe Tuileries come leader europeo indiscusso delle fiere di accessori e preparare Parigi sur Mode Tuileries ad ottenere gli stessi successi a breve.

Categorie: Fashion News.

Articolo pubblicato da
in data: