Ermenegildo Zegna scommette sulla velocità senza dimenticare la sartorialità e fa vivere il sogno del «see now, buy now» ai presenti alla sfilata e a tutti gli utenti collegati via web: 18 look per l’inverno 2017/2018, che hanno sfilato ieri sera, verranno realizzati – solo su misura- in atelier e consegnati ai fortunati in sole 6 settimane.

«I tessuti sono pronti, le nostre équipe di sarti pure: l’impegno è consegnare abiti e accessori entro sei settimane dalla richiesta del cliente», dice Sartori.

Sulla passerella hanno sfilato abiti in feltro di Casentino in cashmere e alpaca, abiti di jersey di cashmere tagliato a vivo o in denim reinterpretato di nuovo con il cashmere. Leggerezza, calore e vestibilità le parole chiave di una collezione intensamente artigianale e risolutamente contemporanea,

Il debutto di Alessandro Sartori nel ruolo di Direttore Artistico di Ermenegildo Zegna inizia con un dialogo tra l’arte della sartoria e le esigenze dinamiche del globetrotter di oggi.

Velocità e precisione, tendenze ed esperienza danno vita a nuove categorie che nascono da contrasti progressivi – la tradizione si scontra con la tecnologia, mentre lo spirito outdoor deriva da costruzioni sartoriali e lo sportswear altera in modo permanente i connotati della formalità.

Il messaggio è sincronico: facilità d’uso, dinamismo, lusso rilevante per il momento e pensato per essere vissuto outdoor.

Lo spirito è multi-culturale, transgenerazionale e poliedrico come la mascolinità contemporanea.

Lo show è ambientato tra I Sette Palazzi Celesti di Anselm Kiefer. Le sue architetture brutalmente poetiche e sottilmente concettuali realizzate con tecniche innovative in materiali puri ma grezzi, creano l’atmosfera per la nuova estetica di Alessandro Sartori che evolve e rompe i codici lavorando su texture intense e costruzioni accurate che definiscono nuove funzioni.

Il feltro di Casentino è fatto con cachemire ultraleggero, e questo permette di trasformare il suit in capospalla. La costante ricerca tessile di Ermenegildo Zegna si manifesta nell’esclusivo Trofeo Cashmere denim, nei jersey di cashmere dalla mano compatta del feltro e nei tessuti jacquard tubolari dalla superficie trapuntata. Uno speciale processo di concia a cera dà alla pelle una mano impalpabile e impermeabile, nonché una leggerezza sorprendente. Jacquard geometrici, tracciati a mano, distorcono e rinnovano disegnature classiche.

La silhouette è morbida e dinamica, definita dalla forte linea delle spalle e da una caduta naturale. Costruzioni inside-out portano la funzionalità in primo piano; coulisse modellano la forma di cappotti e fieldjacket. Le proporzioni di blouson e parka hanno leggerezza e definizione. Cerniere di gomma chiudono capispalla tailored. Nel rinnovamento globale, emerge una elegante informalità.

La palette organica cresce da toni di bianco e grigio chiaro a note di cammello, vicuna, ruggine e terra africana per ispessirsi in sfumature di vinaccia, verde stagno, verde pavone e blu.
Gli accessori sono una presenza forte: sneaker, brogue robuste dalle suole immerse nel silicone, portfolio e zaini oversize, cartelle-libro. Uno speciale processo di tessitura a telaio trasforma la pelle in un tessuto: l’innovativa PelleTessuta.

Per chiudere il cerchio creando un vero dialogo con i clienti, nello spirito della Couture, il giorno dopo lo show una selezione di look sarà disponibile Su Misura nei Global Store worldwide. La consegna avverrà in sei settimane, in accordo con la meticolosa timeline dell’Atelier.

Questa esperienza unica espanderà la portata dello show al pubblico globale, mantenendo l’autenticità dei valori Zegna in abiti dal forte contenuto stilistico pensati per  essere realmente indossati.

Categorie: Sfilate Uomo Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: