Zagabria è ormai un appuntamento fisso per i brevi viaggi: la tradizione mediterranea insieme ad un sapore tipicamente mitteleuropeo, la rendono un autentico scrigno di culture, inoltre raggiungerla, considerata la sua vicinanza alle altri capitali Europee, è facile.

Maestosa ma eclettica, elegante ma rilassata, ricca di movida ma con fantastiche aree per isolarsi e ritrovarsi, offre un ottimo rapporto qualità-prezzo per i soggiorni.

A Piazza Jalecic sembra davvero di tornare ai fasti della Belle Époque, quando la città era una fermata obbligata dell’Orient Express sulla tratta Parigi-Istanbul, e la sua meravigliosa architettura, i suoi parchi e le suggestive vie attirano registi e produttori da ogni dove, tanto che Zagabria è ormai “protagonista” in molte serie televisive. Solo quest’anno ci saranno i concerti di Caro Emerald, Andrea Bocelli, 2 Cellos, Roger Waters e degli Iron Maiden.

Tanti generi per una città compatta ma ricca di sfaccettature, a partire dalla sua struttura, ben suddivisa tra la Città Alta – con la meravigliosa Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine e della Chiesa di San Marco, con le tegole raffiguranti gli stemmi medievali di Croazia, Dalmazia, Slovenia e l’emblema di Zagabria, e la Città Bassa,  con i suoi palazzi, musei e mercati. Passato e presente sono collegati da una pittoresca funicolare che dal 1864 accompagna i passeggeri nel più veloce tragitto del mondo, circa 45 secondi.

Visitarla a piedi, in tram o in bicicletta è la cosa migliore per respirare una scena culturale sempre in fermento, vivere una vita notturna effervescente, scoprire buon cibo a prezzi accessibili e riposarsi in una natura meravigliosa. Basti pensare al bellissimo giardino botanico con oltre 10 mila specie di piante, un sogno ad occhi aperti.

Tra i migliori eventi di quest’anno, il famoso Restaurant Week, che a marzo e a ottobre offre tre portate per 100 kune (circa 14 euro) e il mitico The Courtyard a Luglio. Dal 13 al 22 luglio la capitale della Croazia accende i riflettori sulla sua storia millenaria e apre luoghi sorprendenti (e segreti) ai turisti.

Grazie a The Courtyard i visitatori potranno scoprire edifici dal delicato gusto barocco e decorati con tinte pastello che si affacciano su suggestivi cortili.

Infine lo shopping,  dove è possibile fermarsi nei negozi dei brand di lusso così come nelle boutique di artigiani di cappelli locali e negozi dedicati esclusivamente alla produzione di cravatte, da vivere con calma, magari con pause nelle buonissime pasticcerie e bar tipici.

Categorie: Viaggi Tag: .

Articolo pubblicato da
in data: