Fashion Nova Babes

Fashion Nova: la ricetta perfetta per un successo globale

Conoscete Fashion Nova? Il brand ha oltre 500 milioni di fatturato e quasi 15 milioni di follower su Instagram. La ricetta di questo successo mondiale'?

Fashion Nova ha reso più dinamica la moda e, piaccia o meno, forte del suo mantra “ per noi il cliente è una Star”, ha superato le più blasonate Maison del lusso.

Come dire, si è compiuta la profezia. Nel pieno dibattito che si chiedeva se i Millenials fossero una fertile nicchia di mercato o una realtà capace di movimentare le dinamiche del sistema moda, a risolvere l’enigma è stato Google, che ha premiato le strategie Seo e Social di Fashion Nova facendola volare nel web.

A decretarne il successo non sono supposizioni ma i numeri.
Fashion Nova è stato il marchio di moda più ricercato nel 2018.

Per la prima volta nella storia una marca low cost ha raggiunto la vetta delle ricerche, posizionandosi addirittura davanti a nomi come Louis Vuitton, Dior o Supreme ( in teoria la preferita dai nativi digitali).

Non solo, se si scorre tutta la classifica viene prima di Versace, Givenchy, Gucci, Alexander McQueen, Dolce&Gabbana o Moschino.
I Giovani, pare, non cercano più aspirazioni o status, semplicemente vogliono vestirsi Fashion Nova.

Il successo  di questo marchio, con sede a Los Angeles, non si fonda su idee innovative o rivoluzionarie.
Al contrario, Richard Saghian, il suo giovane fondatore, ha semplicemente recepito ed estremizzato alcune regole basilari del digital branding.

Frutto di esperienza sul campo e grande curiosità, la sua idea è maturata negli anni e ha dato vita ad un colosso con quasi 15 milioni di follower su instagram, ma soprattutto ad una realtà di fast fashion a stelle e strisce che oggi vale circa 500 milioni di dollari.

La storia di Fashion Nova?

Richard Saghian nel 2003 ha aperto il suo primo negozio Fashion Nova in un centro commerciale a Sud di Los Angeles.
Più simile ad una discoteca che a uno store di lusso,  il negozio aveva in vetrina abiti aderenti e super colorati,  dannatamente economici e accessibili.
Capi simili a quelli di altri marchi americani come Forever 21 o Bohoo, nessuna novità insomma.

Dieci anni dopo e con cinque nuove aperture Saghian si è persuaso che il suo pubblico, adolescenti innamorate dell’hip hop, non fosse da cercare per strada o nei centri commerciali ma direttamente in internet.

Fashion Nova

Qui il giovane imprenditore ha avuto l’illuminazione per costruire la sua “El Dorado” : aprire uno store online con un magazzino ricco di  una moltitudine di prodotti facili e proposti ad un ottimo prezzo.

Capi garantiti da una fitta ragnatela di produttori e supportati da un sistema di comunicazione di ultima generazione, grazie a un esercito di micro – influencer ( anche con pochi seguaci ma dalla forte credibilità) e da star dei social come la stessa Kyle Jenner o Khloe Kardashian.

Ma anche da pop star internazionali come Cardi B, che con cui Fashion Nova ha creato una collezione ad hoc, nemmeno a dirlo, andata subito sold out.

Sono circa 3000 le micro-influencer che oggi lavorano con il brand, si chiamano #NovaBabes , alcune superano il milione di follower, altre non arrivano a 20.000, ma, insieme, generano numeri social da capogiro.

L’idea di base di Fashion Nova è stata quella di creare un modello di ispirazione realista e raggiungibile da tutti.

Accanto alle #NovaBabes le celebrities, e, anche in questo caso, la scelta di Saghian è stata controcorrente : puntare su Star poco gettonate dal fashion system perché “non troppo sofisticate”.

Anche qui…Bingo Baby!

La fotografia di Cardi B, pseudonimo di Belcalis Marlenis Almánzar, seduta accanto alla Direttrice di Vogue America, la temutissima Anna Wintour, nel front row della sfilata di Alexander Wang è diventata virale.

Cosa ci faceva la rapper, orgogliosa del suo passato da spogliarellista, seduta accanto all’icona della moda e del lusso?

View this post on Instagram

The view from the front row. #WANGINC

A post shared by alexanderwang (@alexanderwangny) on

Il mondo scopriva che qualcosa nelle regole del gioco stava cambiando, ma non certo Fashion Nova che ci era arrivata ben con un anno di anticipo quando, nel 2017, ha scelto Cardi B come ambassador, con tanto di contratto importante e collaborazioni di primo piano.

“ Certo che amo i brand famosi”  aveva chiosato la rapper in un’intervista, ma quei capi non tutti possono permetterseli e “le persone devono essere favolose ad un buon prezzo”.

Se i marchi tradizionali e blasonati hanno remore – quando si tratta di legare la propria immagine a quella di una celebrities – sia per un discorso di senso estetico che per i valori che quel personaggio incarna, i brand giovani, di vocazione “urban”, non disdegnano l’idea di “viralità” anzi,  la cavalcano.

Tassello dopo tassello, Fashion Nova è arrivato ad avere ben 14,7 milioni di seguaci su instagram e collaborazioni che includono personaggi del calibro di Blac China, Amber Rose, Cardie B, appunto, e le Kardashian.

Si vocifera che quando Kyle Jenner ha postato lo scatto son i jeans di Fashion Nova, in azienda siano arrivati oltre 50.000 dollari di vendite.

Un post semplice dove Kyle dichiarava di avere un’ossessione per i jeans di Fashion Nova è diventato virale in poche ore, ottenendo quasi 2,7 milioni di like e ben 552 mila commenti.

Sold out immediato e grande soddisfazione, ma, soprattutto, la conferma, come se ce ne fosse bisogno, che la strategia aveva funzionato.

La soddisfazione del cliente, anche per chi porta taglie importanti e vuole vestirsi sexy ( da poco è nata la linea Curvy)  un costo dei capi accessibile a tutte le tasche ( non superano i 40 dollari) e una proposta che strizza l’occhio ai look dei Red Carpet ma li estremizza in chiave hip hop e sexy, un esercito di influencer e collaborazioni con le star, unite a strategie di marketing mirate, sono state la chiave di volta per questo brand che veste una donna che osa “ i nostri clienti non hanno bisogno di vestirsi per guadagnare in sicurezza, la possiedono già” e che usa la rete.

Fashion Nova

Un mare infinito dove Fashion Nova sa come farsi trovare, grazie anche ad una strategia seo che vede decine e decine di programmatori costantemente impegnati a posizionare i suoi prodotti nei motori di ricerca.

Un po’ come Zara la politica di Saghian è quella di reinvestire quasi tutto il fatturato, il brand produce quello che sa di poter vendere e lavora con una fitta rete di fornitori locali per avere un turn over veloce del prodotto, pur con margini di guadagno inferiore se li producesse in Asia.

Non resta che chiedersi quanti conoscano Fashion Nova e fare una riflessione sul fatto che il sistema moda, almeno per come lo conosciamo e l’abbiamo conosciuto, con le sue rigide regole e gerarchie, forse non è così solido come pensavamo e, nuove generazioni, social e seo, si stanno facendo largo in un mercato in costante ricerca di novità e risparmio.

Tra le realtà emergenti e fortemente posizionate nella realizzazioni di siti e progetti Seo e Social ad alto valore aggiunto sono diverse le società, anche in Italia, a Milano spicca, come qualità di servizi e proposte ampie finalizzate alla soddisfazione del cliente, una dinamica società di informatica, Info Draft it Consulting, che ha fatto del web una realtà dinamica in svariati settori.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy