antonio-gallo

Antonio Gallo: manager circondato da donne bellissime

Antonio Gallo, ha lasciato la sua amata Messina trent’anni fa, e a Milano ha trovato la sua dimensione come responsabile comunicazione di Pirelli Design, per una promozione del brand “Sicilia”: “Riesco bene nel mio lavoro perché sono mosso da curiosità”.

“Io sono nato in Sicilia e lì l’uomo nasce isola nell’isola e rimane tale fino alla morte, anche vivendo lontano dall’aspra terra natìa circondata dal mare immenso e geloso” scriveva Luigi Pirandello e le sue parole ricordano un po’ la vita di Antonio Gallo, il responsabile comunicazione di Pirelli Design, che ben trent’anni fa a lasciato la sua terra, la Sicilia e Messina in particolare, per poi ritrovarla a Milano come brand da promuovere “Sicilia” appunto.

Antonio Gallo è oggi tra i siciliani che maggiormente spiccano nel panorama internazionale, grazie alla sua escalation professionale e alle sue doti comunicative che lo hanno reso indubbiamente un punto di riferimento di prim’ordine per gli addetti ai lavori.

La scalata lavorativa è frutto di una grande curiosità, ci confessa il manager, mescolata alla creatività e alle competenze, ma c’è di più, ed è lui stesso a spiegare: “Attorno a un prodotto devi costruirci una storia altrimenti finisci col comunicare niente, lo storytelling sta alla base della comunicazione”.

Partiamo dalla prima domanda…ci racconti della tua Sicilia?

Giusta domanda la “mia” Sicilia perché la mia Regione è un continente intero ricco di diversità e di sorprese . Io sono nato a Nord-est . Messina è la mia città, bellissima anche se in gran parte ricostruita all’inizio del ‘900, dopo il terremoto.
Una vocazione obbligata alla modernità.
Rimane qualcosa di storico come il Duomo Normanno che ho guardato con meraviglia da quando ero bambino con il suo orologio che è il più grande e il più complesso meccanismo del mondo .Costruito da un tecnico di Strasburgo .Pensa un po’ , nel 1933 Messina era già un po’ europea.

View this post on Instagram

Arrivi qui e ti accorgi che quella città in cui vivi, cioè Parigi, sembra un posto qualunque, anonimo, che subito rifiuti di considerarlo quella capitale del mondo che tutti credono, e nemmeno il centro dell’Europa, perché non ha i colori della Sicilia, né i suoi profumi né i sapori che tingono e incensano l’anima della mia infanzia. (Claudia Cardinale)Love Scily🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹 p@📷 @iamantoniogallo #sunrise #antoniogallo #sicily #palermo #italy #loves_sicilia #sicilians_world #sicilia #ig_sicily #sicila #ig_italy #sicilan #igersitalia #igerssicilia #sicilabedda #picoftheday #italian #me #blue #food #happiness #instafood #instagood #instalike #italia #mare #spring #sun #igfriends_sicilia #sicilysummer Powered by @tagomatic

A post shared by Antonio Gallo (@iamantoniogallo) on

Parlando di cucina la Sicilia è nota per i suoi piatti, le tue specialità preferite?

La tavola per me è la famiglia, l’estate , il nostro mare meraviglioso, le isole diverse le une dalle altre e anche qui le cucine sono tante: amo la pasta con il pesce , le polpette ma soprattutto i profumi onnipresenti delle spezie ,origano , finocchietto, rosmarino e quel gusto agrodolce così particolare della caponata .
E poi la cucina siciliana è “bella” scenografica nelle forme e nei colori ,basta pensare alla cassata….un quadro !

I tuoi studi?

A Messina e , dopo la Laurea magistrale specializzazione e master a Milano in economia e comunicazione . Mi piaceva studiare per mettermi a lavorare prima possibile .

Vivi a Milano da 30 anni, il tuo rapporto con la città?

Milano ormai è il mondo , come New York, c’è dinamismo , idee, crescita , bellezza. Quando sono arrivato non si poteva prevedere tanta velocità.
Anche la gente sembra diversa , meno circoli chiusi e più internazionalità . In più è Italia al 100%100.
Hai Leonardo da Vinci sotto casa , le vecchie trattorie , l’industria del bello dalla moda al design .
E’ una città da primati e non è male sentirserne parte.

La tua è una storia di successo…conosci le donne più potenti e belle del mondo, come riesci ad avere con loro un legame vero?

La potenza delle donne sta cambiando il mondo e il potere della bellezza è indubbio.
Conoscere da vicino ragazze da copertina è un avventura umana: qualcuna si rivela interessante e profonda altre insicure e ben diverse da come appaiono.
Il segreto è quello che cementa le relazioni:un sincero interesse e saper ascoltare.
In un mondo spesso troppo egoriferito l’empatia è la carta vincente.

Chi ti conosce ti ammira per il tuo successo ma soprattutto per la tua correttezza, come riesci ad essere sempre così attento agli altri?

Rimando alla risposta precedente:bisogna aver lo sguardo lungo. Un comportamento corretto ti ripaga sempre anche se magari anni dopo.
Un comportamento scorretto ti bolla subito e ti manda a letto scontento di te.
In conclusione finisci per non amarti e chi non si ama difficilmente sa stare bene con gli altri.

Ci racconti la tua esperienza in Pirelli?

Esperienza bellissima.
L’Azienda è passata attraverso molti cambiamenti ma mi ha permesso di conoscere il mondo e tanti mondi , come quello della formula 1, ma anche di incontrare la bellezza di luoghi, modelle e fotografi dell’iconico Calendario e l’esperimento di progettazione e produzione della linea Piirelli Design un’avventura magnifica, formativa sul piano tecnico, economico , culturale.

Sei appassionato di arte e design?

Come si può vivere senza arte e la sua più moderna manifestazione che è il design ?.
La fortuna di essere italiano sta nel fatto che anche se non vuoi la bellezza e il buon gusto lo respiri da quando sei nato.
Se poi studi e hai l ‘opportunità di farne in qualche modo il tuo lavoro , direi che ti è capitato un bel destino.

Visiti i palazzi più belli del mondo e luoghi inaccessibili, ci racconti della tua passione per il bello?

Tutta la bellezza mi commuove, anche un tramonto sui palazzi di Milano , la Musica alla Scala. Un luogo magnifico architettonicamente, reso magico da musica immortale, con grandi artisti e la grande passione del pubblico.

I luoghi di grande bellezza sono ovunque dall’eleganza della Sicilia barocca, ai palazzi privati di varie città :sorprese stupefacenti che raccontano la grande Storia e la piccola storia di famiglie che hanno saputo guardare e scegliere il meglio.

Il tuo stile?

Cos’è lo stile ? La moda passa,lo stile resta diceva Saint Laurent.
Ecco difficilmente si dirà di me che sono un modaiolo . Mi viene spontaneo di essere “contemporaneo “ in sintonia con i tempi e le occasioni. Niente di più . Confort e naturalezza con un po’ di gusto.

A cosa non rinunceresti mai?

Al tempo per la mia famiglia , anche se è lontana e siciliana , e a quello per i miei amici veri.
Nessun social può sostituire il guardarsi in faccia. E’ solo così che scopri la verità degli altri e, forse , anche la tua.

Ami viaggiare?

Viaggiare sempre –Nei luoghi più lontani ma anche alla scoperta del tuo quartiere . Il viaggio è una dimensione mentale fatta di curiosità, interesse, spirito di tolleranza , accettazione delle differenze.

Importantissimo per crescere . In tutti i sensi .

Le prossime vacanze?

Prima tappa delle vacanze sempre la Sicilia e il suo ineguagliabile mare e poi qualche improvvisazione con gli amici . Sinceramente non saprei dove.

Sogni nel cassetto?

Un sogno può essere grandissimo no?
E allora tra il profondo Nord e il profondo Sud che sono i punti cardinali della mia vita sai cosa vorrei davvero ? Che sparisse la disoccupazione giovanile .

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy