Sandali pe 2019

Piedi in primo piano con i naked sandal

Le unghie, i talloni, lo smalto giusto, tutto deve essere ben curato e coordinato, i sandaletti trend della stagione calda mettono in mostra il piede.

Questo è l’anno dei sandali effetto “nude”, i naked sandal, dalle cinghie sottilissime e quasi impercettibili, i piedi dunque, hanno bisogno della massima cura e attenzione.
Scoperti ed esposti quasi per intero, non possiamo nascondere quei piccoli e grandi difetti dei nostri piedini, ben coperti in inverno con gli stivali.
Le unghie, i talloni, lo smalto giusto, tutto deve essere ben curato e coordinato, i sandaletti trend della stagione calda infatti, lasciano veramente ben poco spazio all’immaginazione.
Le stringhe sono veramente ridotte all’essenziale, carini e colorati, non possono mancare nel nostro guardaroba, ma come per tutte le cose ci sono i pro e i contro.

Partiamo allora dai problemi che questi sandaletti creano e pensiamo ad una possibile soluzione:

TALLONI ESPOSTI:

La pelle del calcagno tende a screpolarsi e a diventare dura al punto tale che la semplice crema idratante può essere inutile. Ci vuole un trattamento d’urto con creme specifiche che abbiano una funzione cheratolica e cioè “scompongono” le cellule morte divenute spesse. Nel primo caso, funzionano molto i prodotti a base di Urea, che per i piedi deve essere almeno intorno al 10-12%. Si tratta di una sostanza esfoliante che indebolisce lo strato corneo e, nello stesso tempo, nutre la pelle e la leviga. È ideale per piedi molto secchi, resistenti alle creme più nutrienti.

MASCHERA PER I PIEDI

Per un rimedio d’urto proviamo la maschera alla paraffina. Procuriamoci in erboristeria un blocchetto di paraffina solida e facciamola sciogliere a bagnomaria. Applichiamola quando è tiepida usando un pennello piatto. Lasciamo solidificare e teniamo in posa per un quarto d’ora.

PIETRA POMICE

Usare la pietra pomice e semplice e non impegnativo. Basta immergere i piedini in acqua calda dai 15 ai 20 minuti e poi sfreghiamo i talloni con la pietra pomice, facendo attenzione a non esagerare con la pressione sulle parti più screpolate. In questo modo, riusciremo ad eliminare le cellule di pelle morta e ad ammorbidire i talloni.

NAIL ART

Il trend delle fantasie animalier quest’anno è arrivato anche alle unghie dei piedi, di gran mod anche i pois, e le decorazioni con strass e glitter. Non mancheranno, come tutti gli anni, i classici monocolore, le french e i fiorellini.

Insomma, i sandali sono il must have della primavera estate 2019: con o senza tacco, ugly o semplice mules, possono declinarsi in infinite varianti. Vediamo i modelli top e come indossarli:

IN PVC

Trasparenti e waterproof, sono proposti anche da Giorgio Armani, perfetti per le passeggiate sulla spiaggia e le serate all’aperto.

BASSI UGLY

Sono la risposta alle chunky sneakers della stagione più fredda. Suola rinforzata e rialzata, mentre pietre e pellami pregiati le rendono luxury. Saranno sicuramente la nuova ossessione fashion delle più stilose.

LACCI E NODI

I sandali si annodano alla caviglia, al polpaccio, fino al ginocchio, con una corda nautica come Philosophy by Lorenzo Serafini o pelle intrecciata a conchiglie come Altuzarra.

INFRADITO

Alti, con il tacco di pochi centimetri o bassissimi, le scarpe infradito sono tornate per mostrare pedicure impeccabili, anellini per le dita dei piedi e tatuaggi.

HIGH STYLE

I sandali striminziti aggiungono la giusta femminilità allo stile High: perfetti con i pantaloni maschili Elle Macpherson, alleggeriscono un abito a maniche lunghe, si abbinano perfettamente ai jeans, graziosi con un completo unisex e graziosi con un maxi maglione.

EASY

I sandali donano sempre un pizzico di eleganza signorile, il che significa che l’unica volta che probabilmente non dovresti indossarli, sia con un vestito troppo elegante.

LUNGHEZZE

Il piede quasi completamente nude viene valorizzato da una caviglia scoperta per pochi centimetri, magari da un jeans strappato o con i pantaloni “capri”.

Insomma amiche, le possibilità sono tante, ma la regola una sola: prenotare subito il pedicure!

Di Raffaella Ponzo

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy