Sfilate: la PE 2020 di Michael Kors

Sfilate: la PE 2020 di Michael Kors è un tributo all’America

Michael Kors, ancora una volta fa centro con la sua sfilata per la stagione 2020. A indossare una collezione le super top del momento.

Michael Kors, ancora una volta fa centro con la sua sfilata per la stagione 2020. Non a caso è tra i designer più amati da star e celebrità, le stesse che sedevano in prima fila. A indossare una collezione dove s’impongono pois, stelle e ancore, le super top del momento.

Io show ha avuto luogo nell’ultimo giorno della Fashion Week Newyorkese, l’11 settembre, giorno che 18 anni fa vide protagonista l’America con la tragedia dell’attentato alle Torri Gemelle. Ad animare la sua collezione primavera estate 2020 i simboli più celebrativi degli Stati Uniti. Che sia una coincidenza?

Sotto i riflettori hanno sfilato con passo deciso e felpato, bellezze contemporanee come Bella e Gigi Hadid, onnipresente anche Kaia Gerber. Non mancava nemmeno il fascino delle supermodelle fine anni Novanta rappresentato dalla quarantenne Tasha Tilberg, tornata prepotentemente alla ribalta nel fashion system internazionale.

Questa volta, in prima fila e non sulla passerella, top come Karen Elson e Sara Sampaio, tra le attrici affezionate allo stile del designer: Kate Hudson, Nicole Kidman e Yaritza Aparicio. Donne bellissime che non rinunciano a essere sempre impeccabili, grazie anche ai look dello stilista.

Entriamo nel vivo della sfilata, dove come già anticipato, “i grandi classici americani” oltre ad essere i protagonisti della collezione, assumono un nuovo brio con una pioggia di fantasie a pois, stelle e ancore. I capi di punta? Abiti midi, gli immancabili blazer strutturati e il tocco vezzoso della camicia con chiusura a fiocco. Un eterno gioco tra dettagli maschili e dettami iperfemminili.

La chiave di svolta è espressa dallo stilista con alcuni capi maschili che sicuramente diventeranno iconici come il pullover con le scritte, un capo dal sapore sportwear e chic. Molti i pezzi “furbi” apprezzati dalla stampa, buyer e pubblico.

Il finale, come da rito, è riservato agli abiti da cocktail e sera. A farla da protagonista un’allure dal forte richiamo Eighties, dove si muovono sinuose ruches e balze. Non mancano spalle rinforzate, quasi a voler sottolineare la forza e la determinazione delle donne moderne. I veri protagonisti? Abiti e capi super luccicanti e glam. Scommettiamo che li ammireremo nei prossimi Red Carpet?

Che dire di più, quando si parla di stile americano, il suo miglior rappresentate è Michael Kors!

Di FRANCO LORENZON

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy