FABI capsule collection "L'Infinito200": il passato, il presente, il futuro

I mocassini di FABI celebrano l’Infinito di Giacomo Leopardi

Fabi svela la nuova capsule collection “L’infinito200” dedicata ai 200 anni de L’Infinito di Giacomo Leopardi durante la settimana della moda.

Si sono spenti ieri i riflettori sulla Milano Fashion Week: un gran numero di eventi e presentazioni in giro per la città dove la protagonista assoluta è stata la moda della prossima SS20.
FABI, una delle più importanti realtà del distretto calzaturiero marchigiano, oltre ad aver presentato la nuova collezione SS2020 lo scorso giovedì 19 Settembre ha celebrato con un evento ad hoc la nuova capsule collection “L’infinito200” dedicata ai 200 anni de L’Infinito di Giacomo Leopardi.

“L’infinito”,  una delle poesie più celebri della nostra letteratura e anche se conserva inalterato tutto il suo fascino e sembra non avere età quest’anno compie due secoli.

Quello di FABI vuole essere un omaggio al poeta di Recanati e alle sue riflessioni su spazio e tempo e su passato e presente. Un tributo a quegli “interminati spazi” delle Marche che hanno ispirato le sue liriche e in cui annegava i suo i pensieri perdendosi nell’orizzonte di colline e di mare.

FABI capsule collection "L'Infinito200": il passato, il presente, il futuro

Una capsule collection dove protagonisti assoluti sono i colori naturali delle Marche, che richiamano le tonalità della terra, del cielo e del mare, che sono espressione e immagine di un territorio, ma che rappresentano anche l’essenza della vita, dei sentimenti e delle emozioni.

Mocassini dipinti a mano da abili artigiani, tutti realizzati con pellami e materiali di altissima qualità, che danno vita a vere e proprie espressioni artistiche, rigorosamente Made in Marche. Una capsule collection in edizione limitata, composta da piccole opere d’arte, pezzi unici che verranno venduti solo in alcuni dei più importanti ed esclusivi negozi al mondo.

FABI capsule collection "L'Infinito200": il passato, il presente, il futuro

Durante la serata, Michele Maccagno e Cesare Catà si sono esibiti in una performance artistica emozionante e piena di passione, hanno portato la poesia in luoghi inusuali e l’hanno vestita di modernità, intelligenza e sensibilità.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy