Azalea SS 2020

Azalea: tante idee per chi ama “l’aristocratica del giardino”

E' il momento delle azalee! Quale azalea scegliere, come piantarla e come curarla! I consigli per avere una pianta capace di farci sognare ad occhi aperti.

Le azalee, con i loro meravigliosi fiori di color rosa, rosso e bianco, hanno ispirato poeti e pittori.
Conosciuta da molti come “l’aristocratica del giardino” l’azalea (Acidophiles) è una pennellata di colore per parchi e giardini.

Una pianta perfetta, in estate come in inverno. Le sue foglie ovali di colore scuro danno un tocco di verde carico nella stagione fredda e i suoi fiori a trombetta, riuniti a mazzetti a mò di  bouquet, regalano una nota romantica e accattivante nella bella stagione.

Allegre, vivaci e colorate, segnano l’arrivo della primavera e si sono imposte nel tempo come i il regalo per antonomasia per la festa della mamma. 
Le ultime novità in commercio? Da alcuni anni è possibile trovare sul mercato varietà strepitose nelle sfumature del lilla e dell’azzurro.

L’azalea è perfetta, sia in casa che in giardino, l’unica accortezza per averla rigogliosa è posizionarla nel punto giusto. A questa pianta non piace “essere spostata”.
In base alle dimensioni dello spazio che abbiamo a disposizione possiamo lasciarci trasportare dalle emozioni e scegliere tra un’ampia gamma di proposte!

Gli ibridi Indian possono raggiungere altezze importanti, conviene quindi valutare bene piantarli distanti da porte, finestre e dai punti di accesso in generale.
Gli ibridi Kurume, invece, si adattano perfettamente agli spazi più contenuti, la loro altezza massima difficilmente supera i 100 centimetri.

Ad accomunare tutti i tipi di azalee , però, c’è il loro bisogno di acqua e di un terreno particolarmente acido. L’irrigazione è importante, vitale, soprattutto all’inizio, quando la pianta è ancora giovane.

Se la tieni in casa?

Per aiutarti a ridurre al minimo il lavoro di annaffiatura, la cosa migliore che puoi fare è scegliere un bel vaso con piccoli fori alla base – insieme ad un sottovaso elegante –  ti aiuterà a mantenere l’umidità vicino alle radici.

Essendo una pianta con un apparato radicale molto superficiale è consigliabile scegliere un vaso largo piuttosto che alto. Non solo, il terreno deve essere ricco di acidi e il suo PH compreso tra 5,5 e 6.
( Un Ph troppo elevato inibisce l’assorbimento delle sostanze nutritive ed è una delle cause più frequenti della clorosi, che si manifesta con l’ingiallimento delle foglie).

Azalea - Foto di Kaboompics .com
Azalea – Foto di Kaboompics .com

Dove metterla?

L’ideale è un posto tranquillo dove riceva luce ma anche ombra, lontano da correnti d’aria.

Se la pianti in giardino?

Piantare l’azalea in giardino è un’operazione delicata e, affinchè si senta subito a proprio nel terreno e cresca forte e rigogliosa, è bene tenere presente qualche piccolo accorgimento.

Generalmente le azalee amano essere coltivate in un clima temperato. Non subiscono danni, dunque, se nella nostra zona si va da -10°C a 20°C.
Nelle zone a clima mite le azalee si pongono in un luogo soleggiato, nelle zone con estati calde, invece, è consigliabile piantarle in un luogo semi-ombreggiato o ombreggiato al riparo dai venti.

Dopo aver individuato il punto giusto e aver scavato nel terreno con un piccolo buco ( l’azalea non richiede di essere piantata in profondità, al contrario, meglio se le radici restano leggermente visibili all’esterno) basterà inserire la nostra pianta e riempire gli spazi vuoti con il terreno e ricoprire il tutto con foglie di quercia o aghi di pino.

Una volta che si è ambientata, questa bellissima pianta tirerà fuori tutto il suo carattere e la sua indipendenza, richiedendo pochissime cure.

Foto di Claudia Zuidema
Foto di Claudia Zuidema

Scelti per te!

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…