Abiti da sposa in pizzo principessa autunno inverno 2021

Abiti da sposa in pizzo da principessa: autunno inverno 2021

Per l’autunno 2021 le nuove proposte bridal vedono un ritorno del vestito da sposa in pizzo da principessa. I consigli per sceglierlo!

Negli anni il mondo degli abiti da sposa ha visto molteplici cambiamenti, anche se i modelli che piacciono di più tendono ad essere quelli classici, lo stesso dicasi per i tessuti. I cambiamenti si notano nello stile degli abiti, che pur restando ancorato ad alcuni cliché si rinnova di anno in anno. Per l’autunno 2021 le nuove proposte vedono un ritorno del vestito da sposa in pizzo da principessa. Un tipo di abito decisamente intramontabile, che si rinnova con tagli inusuali e anche con decori particolari.

In pizzo sì, ma in mille declinazioni

Abito da sposa Atelier Emè

Parlare di abiti da sposa in pizzo non significa necessariamente trattare di modelli già visti o poco originali, anzi. Nel rispetto delle mode di quest’anno, il brand italiano di abiti da sposa e cerimonia Atelier Emé, ad esempio, propone abiti sposa pizzo del tutto originali all’interno della sua collezione pensata per il prossimo autunno.  Il modello di abito da sposa Ethel, ad esempio, offre una raffinata manica ad aletta, una gonna semi ampia e una cintura che mette in risalto il punto vita, il tutto in un prezioso pizzo macramè con un decoro dal design originale. Se si cerca un abito da sposa in pizzo da principessa diverso e originale, il bellissimo body in pizzo abbinato alla gonna in organza fa al caso vostro.

La scelta sta ovviamente alla sposa, che deve avere a disposizione un abito che la faccia sentire a proprio agio. Per questo Atelier Emé offre la possibilità di personalizzare completamente qualsiasi abito, approfittando dell’aiuto di sarti esperti disponibili presso uno dei 44 atelier in Italia.

Vestito da principessa: scegliere l’abito giusto

Abito da sposa Atelier Emè

Anche il classico concetto di abito da sposa in pizzo da principessa si può declinare in diverse versioni, approfittando anche di trame di pizzo differenti e di diversi tocchi di colore. Chiaramente il bianco avorio è tra i più gettonati di sempre, ma la sposa può preferire tonalità tenuti di altri colori, oppure arricchire il candido abito che ha scelto con una coroncina di roselline o con un accessorio in tinte pastello. Se amate il pizzo ma vorreste un modello un po’ diverso dal solito, l’abito da sposa principesco Ginevra è una valida alternativa da valutare: il disegno floreale, infatti, ricorda il pizzo.

Per chi si sposa in autunno è essenziale anche ragionare sul clima del giorno del matrimonio, per evitare di dover coprire l’abito con un altro capo d’abbigliamento. Il suggerimento, in caso di meteo avverso, è quello di prevedere la disponibilità di uno scialle, preparato con il medesimo tessuto dell’abito, o dello stesso colore. Per le più freddolose è sempre bene ricordare che la cerimonia e il banchetto solitamente in autunno si tengono al chiuso, questo consente di approfittare di ambienti climatizzati. Via libera dunque alle scollature ampie e alle maniche corte, senza dover temere il freddo.

Le linee dell’abito da principessa

Abito da sposa Atelier Emè

Gli abiti da principessa prevedono una gonna ampia e dal lungo strascico. Non tutte le figure possono approfittare delle linee di questo vestito, che tende a valorizzare appieno le donne molto alte. Se amate l’abito da sposa in pizzo da principessa, il consiglio è di scegliere l’abito approfittando di un tessuto leggero e vaporoso, che andrà a dare un tocco piacevole su qualsiasi figura. Il vestito da sposa Dany di Atelier Emé, ad esempio è realizzato in tulle ricamato, per ricreare l’effetto del pizzo su un tessuto più morbido; il corpetto aderente, poi, valorizza il decolleté. Se invece si desidera porre meno accento su questa parte del corpo è possibile arricchire il corpetto con ulteriore pizzo o ricami, che attireranno l’attenzione.

Il velo con l’abito da principessa

Solitamente quando l’abito è molto importante, ricamato o con tessuto operato si tende a prediligere un velo basic, essenziale. Certo, ogni sposa  può scegliere quello che preferisce, ma un velo molto lungo e decorato potrebbe risultare eccessivo se accostato con il tessuto dell’abito, oltre a rendere ancora più pesante l’eventuale presenza dello strascico. Volendo è possibile anche eliminare il velo, arricchendo l’acconciatura con qualche piccolo fiore o con una coroncina. Del resto, tutta l’attenzione di chi osserva un ampio abito da sposa in pizzo da principessa deve ricadere sulla gonna e sullo strascico, i due elementi più importanti dell’abito.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…