SFILATE

Cerca
Close this search box.
contouring 40 nuances

Contouring dopo i 40? Sì, ma senza errori: come applicare le nuances giuste per un effetto top

Desideri creare un magnifico contouring dopo i 40 anni? Allora dovresti seguire questi consigli ed evitare problemi: sarà semplicissimo!

Il make up è, da sempre, una delle migliori azioni che una donna possa compiere per il proprio volto. Non c’è modo migliore per prendersi cura del proprio viso ed apparire, in pubblico o non, meravigliose come non mai. Se da ragazzine quest’ultimo viene utilizzato per creare le prime sfumature, coprire i primi brufoli e dare al proprio viso un aspetto nuovo, da adulti la situazione cambia. Alla soglia dei 40, ad esempio, viene anche usato per eliminare le rughe.

Dunque, vediamo insieme quali sono i consigli da dover seguire e mettere in pratica per creare un contouring perfetto sulla pelle di una donna di 40 anni. In questo modo si eviteranno grossi errori sin da subito.

Contouring a 40 anni: ecco i consigli da seguire

Il contouring è una nuova tecnica di make up che le ragazze applicano sul proprio viso per creare meravigliosi punti di luce e di ombra. Sappiamo bene che bisogna avere creatività ed essere anche ben informati al riguardo, altrimenti potrebbero essere commessi vari errori.

A tal proposito possiamo affermare che se è semplice creare tale tecnica su un volto giovanile, meno semplice lo è applicarlo su uno più datato. Vediamo insieme, dunque, in che modo possiamo ottenere un risultato meraviglioso per far sì che anche le donne di 40 anni possano indossare quest’ultimo senza problemi.

consigli countouring 40 anni
I consigli per un countouring perfetto a 40 anni (Sfilate.it)

I consigli da seguire per un contouring perfetto, quando ormai si hanno 40 anni, sono i seguenti:

  • Terra fredda per gli zigomi. Come abbiamo detto il contouring va a creare un meraviglioso gioco di luci e colori, quindi si parte dall’unione di colori freddi e caldi. Andiamo quindi ad applicare la terra fredda sugli zigomi, partendo dall’osso di quest’ultimo e sfumando, con l’aiuto di una spugnetta, il prodotto verso gli zigomi.
  • Prodotto chiaro nella zona T. Tutti conosciamo la zona T: quest’ultima è composta dalla fronte, naso e mento. Insomma, la parte del viso più difficile da trattare. In questo caso bisognerà semplicemente utilizzare un prodotto molto chiaro, per risaltarla.  Questa tecnica non farà altro che dare più luminosità al viso, facendolo apparire più giovane di circa 10 anni.
  • Fissaggio con cipria in polvere. Infine vi è un ultimo passaggio che difficilmente ricordiamo, ma che sembra essere davvero fondamentale, che è l’utilizzo della cipria. Quest’ultima toglie la ‘lucidità’ dal proprio volto, andando a creare una pelle compatta e liscia come la ceramica. Insomma, un tocco in più che fa la differenza.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Impostazioni privacy