SFILATE

Cerca
Close this search box.
dichiarazione dei redditi

730, la grossa novità che ti fa perdere migliaia di euro: non sottovalutarla o rischi una multa salatissima

Novità per quanto riguarda il 730 e le sue voci: adesso se non aggiungi questa voce rischi davvero grosso, ecco i dettagli della vicenda

Uno dei documenti che è necessario compilare al fine di ottenere dei benefici fiscali, come è detto e stabilito dalla legge, è proprio il modello 730. Nel corso di questo articolo, ne parleremo approfonditamente aggiungendo anche una voce che tutti sottovalutano ma che , allo stesso tempo, se commetti questo errore rischi di pagare fior e fior di tasse in più ma soprattutto una multa salatissima.

Molti dei nostri lettori non hanno ben chiaro a cosa serve esattamente questo modello chiamato 730 e quindi ci siamo noi che vi spieghiamo nel dettaglio a cosa facciamo riferimento. Ogni anno, come di consueto, ogni contribuente deve fare la dichiarazione dei redditi tanto che questo modello che vi abbiamo accennato ha la funzione che è quella di consentire il calcolo e il successivo pagamento dell’Irpef dovuta dal contribuente, attraverso la comunicazione dei dati reddituali. 

Con il modello 730, il contribuente dichiara allo Stato e precisamente all’Agenzia delle entrate , i redditi prodotti nell’anno conclusosi e in particolare:

  • lavoro dipendente e assimilati;
  • familiari a carico;
  • terreni e fabbricati;
  • capitale;
  • lavoro autonomo;
  • redditi diversi;
  • redditi soggetti a tassazione separata.

Oltre dichiarare questo, deve anche attestare gli oneri e le spese deducibili e detraibili sostenute nel periodo a cui la dichiarazione si riferisce.

730, se non dichiari questa voce rischi grosso: ecco la verità

Molti lettori ci fanno presente che spesso si concentrano su un nuovo metodo di guadagno che è proprio quello delle cripto valute. La domanda che spesso ci ritroviamo a dover analizzare è la seguente: devo dichiarare le cripto valute nel mio 730? Finalmente in questo articolo avrai la risposta che ti meriti. 

dichiarazione dei redditi
dichiarazione dei redditi- credit pixabay- sfilate.it

La novità introdotta dalla Legge di Bilancio riguarda il nuovo quadro W che attesta che le cripto valute devono essere necessariamente aggiunte al 730 nella voce appena specificata. Nel dettaglio, il quadro W è relativo agli “investimenti e attività estere di natura finanziaria e patrimoniale”.

Se hai problemi, la stessa Agenzia delle entrate ti aiuta con delle istruzioni specifiche a compilarla e riguarda principalmente  tutte le persone fisiche residenti in Italia e interessate da cripto-attività. Ci sono dei casi specifici in cui le cripto non vanno dichiarate; i casi dipendono dalla PLUSVALENZA.

Per spiegarci meglio, se quest’ultima nell’arco del periodo di imposta, è inferiore a 2.000 euro, allora non è soggetta a tassazione. Se supera ovviamente si e si deve procedere con n la dichiarazione dei redditi e la tassazione al 26%.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Impostazioni privacy