SFILATE

Cerca
Close this search box.
pensione

Altro che non puoi più mangiare: l’aumento della Pensione nel mese di Luglio non te lo leva nessuno (ti puoi permettere 3 vacanze)

Pensioni in aumento nel mese di Luglio soprattutto se fai parte di questa categoria: la tua vita sta per cambiare

Uno dei temi principali riguardanti i milioni di lettori che ci scrivono è proprio quello delle Pensioni che, ancora oggi, non è sempre favorevole visto i numerosi cambiamenti che attua il Governo per questa materia. Ma non ci sono sono brutte notizie: in questo articolo, invece, vi vogliamo informare del cambiamento ma soprattutto dell’aumento che riguarda alcune categorie di persone circa la propria Pensione che sarà in aumento nel mese di Luglio: siete pronti per scoprire i dettagli e le curiosità. 

La pensione è uno dei punti salienti di questo Governo Meloni che continua ad adottare strategie per quanto riguarda il limite di età, per modificarlo e per attuare nuovi cambiamenti che ancora riversano determinate difficoltà per milioni di italiani.

Nel mese di Luglio, però, le buone notizie non mancano e, infatti, pare che siano previste per una determinata categoria di persone un aumento del proprio stipendio, tale che possiate permettervi anche doppie vacanze con i vostri partner o con i vostri figli. Non  è uno scherzo è la verità che sta cambiando per migliorare la situazione economica.

Siete pronti per scoprire tutti i dettagli annessi a questa nuova situazione? Vi sveliamo tutto nel nostro prossimo paragrafo.

Pensioni in aumento nel mese di Luglio: ecco cosa cambia

Nel mese di Luglio 2024,  i pensionati italiani vedranno un aumento significativo delle loro entrate grazie alla quattordicesima mensilità. Questo vi cambierà sicuramente la vostra situazione economica estiva e vi farà vivere molto più tranquilli. Questa misura è destinata principalmente a persone che  hanno compiuto almeno 64 anni e che hanno un reddito non superiore a due volte l’importo del trattamento minimo.

pensione
pensione, ecco cosa cambia- credit pixabay-sfilate.it

Questo cambiamento è riconosciuto dalla legge per la normativa  vigente dal 1 gennaio 2024. Le pensioni, sia previdenziali che assistenziali, sono collegate all’aumento dei prezzi al consumo registrato annualmente dall’Istat. Questo è importante da sottolineare, che le pensioni mantengono il loro potere di acquisto nonostante l’inflazione.

Secondo la legge n. 127 del 3 agosto 2007, modificata dall’articolo 1, comma 187, della legge n. 232 dell’11 dicembre 2016, questa mensilità spetta a coloro che hanno maturato  i requisiti. E’ bene sottolineare che per il calcolo della pensione, se i pensionati hanno un reddito  sotto gli 11.672,89 euro, la quattordicesima di luglio per i lavoratori dipendenti con 15 anni di contributi e per i lavoratori autonomi con 18 anni di contributi sarà pari a 437 euro.

Ancora, se invece il reddito la quattordicesima di luglio per i lavoratori dipendenti che hanno tra i 15 e i 25 anni di contributi e per i lavoratori autonomi con tra i 18 e i 28 anni di contributi sarà pari a 546 euro.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Impostazioni privacy