Certo, essere una vera signora in un contesto moderno a volte è veramente complicato e forse fuori tempo. Andiamo tutte di corsa, ci arrabbiamo e a volte i modi sono tutt’altro che femminili. Ma forse c’è un modo per continuare a trasudare la grazia e fascino anche quando si devono utilizzare i mezzi pubblici strapieni, oppure siamo in mezzo al traffico e qualcuno ci taglia la strada. Allora ecco una divertente guida dalla A alla Z, per essere una vera Lady sia nei modi, che nel look stilata dal magazine Motillo. Si può fare, anche nel 2013!

Assoluta moderazione: la chiave per l’eleganza di una signora sta nell’equilibrio. Non indossate troppo make-up, non mangiate in modo esagerato in pubblico e non parlate in continuazione. Tutto deve essere in perfetto equilibrio. Evitate le battute troppo spinte. Avete mai sentito la Duchessa di Cambridge fare una battuta sul sesso? Forse Audrey Hepburn avrebbe mai letto le “Cinquanta sfumature di grigio”? Lasciate lo scandalo alle Kardashian!!!

Body Conscious, cioè controllo del proprio corpo. Bisogna rispettare alcune regole fondamentali per raggiungere il massimo della raffinatezza signorile. Vietato mangiarsi le unghie, giocherellare con i capelli e mi raccomando, mai aggiustarsi i vestiti in pubblico. Sempre sedute con le gambe unite, incrociate alla caviglia. In sostanza, anche se si è estremamente a disagio o nervosi, bisogna avere lo sguardo sereno con un atteggiamento calmo e composto. Facile, no?

Compagnia sicura, anche sui social network: se vi mettete a flirtare con in pubblico, soprattutto nei social, con persone poco raccomandabili, la gente vi assocerà a loro. E la figuraccia su Facebook e co. è garantita!

Disciplina: il self control è assolutamente vitale. Smettetela di fissare quel doppio gateau al cioccolato dalla vetrina di quel bar. Non mostrate le vostre debolezze, soprattutto culinarie!!!

Etichetta: è fondamentale rispettare alcuni semplici regole come portare il cibo alla bocca, piuttosto che piegarsi a mangiarlo. Non si deve mai usare il cellulare a cena, o mescolare il lavoro con il piacere.

Femminilità: il vostro aspetto deve sempre evocare l’esser donna. Indossate abiti e gonne e non abbiate paura dei colori pastello. Perfezionate la vostra risata soprattutto durante un tea-party.

Gentilezza: una vera signora non urla mai. Lo sapevate che chi alza la voce si fa prendere dal panico ancora di più? E sull’autobus o la metro? Il posto deve essere sempre ceduto a mamme con il bambino e vecchietti.

Help modestia: la modestia è una virtù. Anche se quella vostra presentazione sul lavoro è stata assolutamente strepitosa, è necessario scuotere la testa, docilmente sorridere e rimanere pudica quando la lode viene riversata su di voi.

Indipendenza: non c’è bisogno di essere uno zerbino, si sa. Michelle Obama è una delle donne più signorili del mondo, ma non è certo timida e riservata. Sa quello che vuole, ed è forte nelle sue convinzioni. Ma i suoi modi sono sempre tranquilli, composti, mai minacciosi.

Lottare: allo stesso tempo è importante combattere per ciò in cui credi. Se vi trovate ad essere testimoni di una ingiustizia, non rimanete in silenzio. La giustizia deve sempre prevalere.

Mass Media: le vere signore durante i ricevimenti preferiscono parlare dei temi più importanti di politica o costume divulgati dai mass media, piuttosto che cantare ubriache al karaoke!

Non saltate il pranzo: i pasti sono una tappa importante di socializzazione per vere signore. Fondamentale è andare a scovare posticini sempre alla moda da frequentare con le amiche, oppure provare nuove ricette da preparare a casa, invitando tutti intorno ad una bella tavola imbandita.

Ottimismo: bisogna cercare di trovare il lato positivo nella vita. Questo renderà l’umore più sereno e ci predisporrà ad essere più gentili con le altre persone.

Postura o portamento: immaginate di avere un filo che vi tira all’altezza del naso. Il collo deve essere sempre dritto, teso, così la schiena. Vietato assolutamente un andamento dinoccolato, mai tenere la testa tra le mani quando siete sedute. Si deve sempre guardare dritto, con la schiena rigida, un po’ come la Statua della Libertà, e mai come un relitto esausto che ha appena fatto un lavoro di sei ore sotto il sole.

Qualità: prediligere la qualità alla quantità deve essere il vostro mantra. Non importa quanto siano costosi i vestiti, ma i materiali devono sempre di prima scelta. Anche il semplice abitino di cotone da venti euro va bene, purché sia scelto con gusto.
Anche il cibo, comprate sempre verdure di stagione, buone e saporite, mai esagerare con piatti troppo complicati.

Rispetto e rispettabilità: rispettate sempre il prossimo, anche quando esagera con decorazioni natalizie orrende vicino al vostro balcone, oppure quando siete stordite da una musica “salsa” tenuta ad un volume troppo alto. La pazienza vi farà ottenere rispetto e ammirazione. E alla fine ne varrà la pena.

Sorriso: anche quando si pensa che la nostra faccia non potrà andare in quella posizione perché troppo stanche o tristi, forzarlo. Non appena si sorride si inizia a sentirsi meglio e ed emanare un’aura di calma felicità. Inoltre, lo sapevate che si usano meno muscoli per sorridere rispetto ad aggrottare le sopracciglia?

Tenete i loghi lontano dai vostri abiti: buttare via qualsiasi cosa con loghi troppo in evidenza. Mai ostentare la ricchezza, quando c’è. Anche le borse non devono avere richiami troppo invadenti a griffes. Prediligete sempre una piccola borsa compatta, è molto più sofisticata del borsone porta tutto.

Umorismo: questo è difficile, perché o ci sei nato, o non lo puoi costruire dal nulla. Ma potete provare, leggendo libri di satira o cercando di trovare il lato divertente, o grottesco, delle cose. Impariamo tutte a prenderci in giro, sempre.

Vitalità: La vita è bella, vero? L’energia è un bene fondamentale, ma si può rimanere composte e pudiche anche con l’entusiasmo e l’eccitazione per la vita che ci brucia dentro.

Zzz: le signore agiscono sempre lentamente, ma in modo efficace. Ogni movimento sembra essere rallentato alla moviola. Non bisogna mai aver fretta, e assolutamente è vitato ogni tipo di ritardo. E’ complicato lo so, ma una vera signora non si affanna mai. Buona fortuna!

Di Raffaella Ponzo
Credits: http://magazine.motilo.com

Scopri il meglio della moda donna di Sfilate.it

Categorie: Moda Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
in data: