la pre-fall 2020 di Max Mara

Un tributo agli anni ’70 per la pre-fall 2020 di Max Mara

Abiti, cappotti e accessori. La pre-fall 2020/21 di Max Mara celebra gli anni '70 e '80 con una collezione nei colori del bianco, nero e cammello.

La pre fall 2020/21 di Max Mara rende omaggio alla moda degli anni ’70. Ad accompagnarci nella prossima stagione fredda sarà un crogiolo di stili per donne di carattere.

Un guardaroba femminile iper sofisticato dove bianco, nero e cammello – i colori iconici di Max Mara – vengono re-energizzati con accenti neon.
Ai volant viene riconosciuto un ruolo di primo piano. Abbandonati i tradizionali connotati romantici, delineano il collo o il polsino di una giacca sartoriale, una gonna a matita spudoratamente aderente ed elegante o un ampio abito in taffettà.
Un makeover anche per il trench, con teatrali maniche a palloncino e una silhouette a trapezio.

Il fil rouge è un viaggio negli anni ’70 e ’80

Tutto vuole essere un omaggio ad una donna che trasgredisce nel vestirsi al femminile, che smette i capi rubati al guardaroba di lui per sottolineare la sua identità.
Il fil rouge è un viaggio negli anni ’70 e ’80, un tributo alle sue icone e alla loro filosofie di vita.
In quegli anni la regina del pop-punk Debbie Harry pubblica le sue memorie; la Marlborough Contemporary allestisce una mostra di opere della collezione privata di Holly Solomon. Sembra che sia giunto il momento di rivalutare il contributo delle donne alla scena intensamente attiva degli art-cum-club newyorkesi.
Debbie Harry parla delle difficoltà di essere una donna nel mondo del rock. “Essere un’artista che si fa valere vestita da donna e non da uomo era, al tempo, un atto di trasgressione”, afferma.

L’elegante Holly Solomon era la coraggiosa collezionista e gallerista sempre un passo avanti agli altri nel sostenere alcuni dei maggiori artisti del XX secolo – tra cui Nam June Paik, Robert Mapplethorpe e William Wegman – e in particolare artiste del calibro di Laurie Anderson e Mary Heilmann. E indossava spesso Max Mara.

Max Mara Pre-Fall 2020 si immagina un vernissage in una galleria di downtown negli anni Settanta. La folla è costellata di nomi famosi; in più ritroviamo Andy Warhol e il suo entourage, Trisha Brown, Lydia Lunch e Bianca Jagger.

Gli accessori?

Largo a collane, anelli e orecchini che condividono il mood artistico della collezione. Schegge irregolari in plexiglass sono proposte insieme a lamine in oro e argento. William Wegman, un tempo protegé di Holly Solomon, nel 2001 fotografò il suo Weimaraner con il cappotto 101801 di Max Mara per celebrare il cinquantesimo anniversario del marchio. Questa iconica immagine è stampata sulla t-shirt che sintetizza lo spirito della collezione.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy