SFILATE

Cerca
Close this search box.
dior sfilata pre-fall 2024 a new york

Dior, nella Pre-Fall 2024 ispirata a Marlène Dietrich l’energia di New York incontra il fascino di Parigi 

Con la Pre-Fall 2024 Dior fonde l’eleganza parigina senza tempo e l’energia vibrante di New York, e rende omaggio a Marlène Dietrich.

La collezione Dior Pre-Fall 2024, presentata a New York lo scorso lunedì 15 aprile 2024, rappresenta un omaggio alla Grande Mela e un tributo alla sua influenza sulla moda. Per Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa della maison, ogni stagione autunnale è un’occasione per riflettere e reinterpretare i codici della casa di moda francese. 

dior sfilata pre-fall 2024 a new york
Il finale della sfilata Dior Pre-Fall 2024 – foto: Dior – sfilate.it

In questa collezione, la stilista intreccia sapientemente l’eleganza parisienne e senza tempo di Dior con l’energia vibrante della città di New York, dando vita da un dialogo affascinante tra due icone della moda. Il fashion show è andato in scena al Brooklyn Museum di New York situato nell’omonimo quartiere, secondo museo d’arte della città e tra i primi ad avere una sezione tutta dedicata all’arte femminista.

Dior, la sfilata Pre-Fall 2024

Uno degli elementi chiave, fonte di ispirazione per la collezione Dior Pre-Fall 2024, è Marlène Dietrich. Diva iconica e musa di Christian Dior, la Dietrich con il suo stile incarnava perfettamente la fusione tra la femminilità sofisticata e lo spirito libero e anticonformista. E rimane ancora oggi una delle figure simbolo dell’emancipazione delle donne.

Dior, la sfilata Pre-Fall 2024
La collezione Dior Pre-Fall 2024 disegnata da Maria Grazia Chiuri – foto: Dior – sfilate.it

Maria Grazia Chiuri trae spunto da questa dualità per creare una collezione che reinterpreta la silhouette Dior in chiave moderna, con capi audaci e sensuali che strizzano l’occhio all’abbigliamento maschile.

La collezione Pre-Fall 2024 vanta un’impeccabile fattura sartoriale, cifra distintiva della maison Dior. Per creare abiti raffinati e sensuali vengono utilizzati tessuti pregiati, come il tweed Harris, tipico tessuto maschile inglese. Ma anche il raso martellato, il velluto riccio e il tessuto crêpe. Tra i capi della collezione troviamo abiti sottoveste in pizzo e nylon trapuntato, completi composti da giacca ed ampi pantaloni a pieghe, oppure gonne a tubino, e cappotti foderati.

La collezione è ricca di dettagli preziosi che rivelano la maestria degli artigiani Dior. I ricami con stelle, mughetto, trifoglio e api, simboli cari a Christian Dior, decorano abiti e accessori, mentre i colletti di pizzo diventano veri e propri intarsi strutturali. La maglieria, realizzata con virtuosismo tecnico e inventiva, completa la collezione con capi caldi e raffinati.

Maria Grazia Chiuri celebra la libertà di esprimersi anche attraverso la moda

La collezione Dior Pre-Fall 2024 rappresenta una celebrazione della libertà di espressione e un inno alle scelte individuali. Come sottolinea Maria Grazia Chiuri, infatti: “Ogni donna decide di essere ciò che vuole essere”. Attraverso questa collezione, dunque, la stilista invita tutte le donne a riappropriarsi della propria immagine e ad esprimere attraverso la moda la propria personalità unica.

Ad assistere al fashion show Dior Pre-Fall 2024, numerose star del cinema e del mondo dello spettacolo sedute in front-row, tra le quali Charlize Theron, Michelle Williams, Rachel Zegler, Laetitia Casta, Haerin, Anya Taylor-Joy, Rosamund Pike e Naomi Watts. A rappresentare l’Italia, ora che Chiara Ferragni non è più onnipresente ad ogni sfilata, l’attrice Alba Rohrwacher.

La sfilata Dior ha reso omaggio anche al simbolo che rappresenta la città e gli States nel mondo: la Statua della Libertà, realizzata dal francese Frédéric-Auguste Bartholdi con la collaborazione di Gustave Eiffel, donata nel 1896 dalla Francia agli Stati Uniti e situata all’entrata del porto sul fiume Hudson al centro della baia di Manhattan, rappresentata su alcuni capi della collezione Pre-Fall 2024.

Marlène Dietrich, musa di Christian Dior e icona di stile

Marlène Dietrich, attrice e cantante tedesca, è stata una delle figure più iconiche del XX secolo. Ammirata per la sua bellezza, il suo talento e la sua personalità enigmatica, ha conquistato il pubblico con la sua eleganza senza tempo e il suo stile impeccabile.

La Dietrich era una vera maestra della moda, capace di reinventare il suo look con disinvoltura e classe. Il suo stile era caratterizzato da un’eleganza androgina, che combinava elementi maschili e femminili con grande maestria. Amava indossare tailleur maschili su misura, camicie bianche, pantaloni a palazzo e cappelli a tesa larga. 

L’attrice tedesca è stata una musa ispiratrice per molti designer, tra cui proprio il leggendario Christian Dior. Il Couturier francese era un grande ammiratore dell’attrice e la considerava l’incarnazione perfetta della sua donna ideale. Dior creò molti abiti per la Dietrich, tra cui il famoso abito da sera “Swan” del 1956, che lei indossò al ballo del premio Oscar.

Tra gli altri capi iconici del suo guardaroba ricordiamo poi il famoso abito a sirena nero di Jean Patou, indossato nel film “Marocco” del 1935, e il trench coat di Burberry che divenne il suo capospalla preferito insieme alle pellicce. Oltre ad essere una delle pioniere dello stile mannish e celeberrima per il suo stile, Marlène Dietrich lo era anche per i sofisticati accessori che sceglieva per completare i suoi look. Amava gioielli vistosi, come collane di perle e diamanti, e spesso portava un boa di piume o una sciarpa di seta. Anche il suo make-up, con un focus sugli occhi intensi e le labbra rosso fuoco, è entrato nella storia.

Alcuni look della sfilata Dior Pre-Fall 2024

 

 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Impostazioni privacy