giovedì , 23 ottobre 2014
Home / Specials / Speciali e Interviste / Due chiacchiere con l’autrice di ‘Diabolicamente femmina’

Due chiacchiere con l’autrice di ‘Diabolicamente femmina’

A tu per tu con l'attrice romana Emma Gugliotta, autrice della "nuova Bibbia" per donne che vogliono affermare la propria personalità, “Diabolicamente femm
Emma Gugliotta

A tu per tu con l’attrice romana Emma Gugliotta, autrice della “nuova Bibbia” per donne che vogliono affermare la propria personalità, “Diabolicamente femmina” il  prontuario agile, gustoso e indispensabile per diventare Femmine con la F maiuscola.

Emma è gentilissima, accetta l’intervista e risponde con precisione alle nostre domande, soddisfa la nostra curiosità e ci regala preziosi consigli su come “stregare” il nostro “Principe Azzurro”.

Certo le relazioni sono complesse e si basano su tantissimi fattori, ma avere qualche consiglio giusto di sicuro non basta mai.

Lei è bellissima, affascinante e magnetica, decisamente una donna fuori dal comune, ma è anche una scrittrice che ti coinvolge e ti porta in un mondo di “segreti” che abbiamo voluto condividere con tutte voi.

Ecco allora le nostre curiosità svelate nero su bianco, in un crescendo di magia.

Al primo appuntamento, come comportarsi? Si sa che al primo incontro si giocano le carte migliori, come riuscire a risultare intriganti e non invadenti?
Saper ascoltare, parlare poco e con sagacia per mantenere un’aria di mistero.

Come vestirsi per stregarlo?
Al primo incontro evitare tutto ciò che ci possa identificare come donna facile e avvezza al sesso. Scegliere quindi abiti o gonne decenti e non troppo aderenti che lascino spazio all’immaginazione. Tessuti morbidi che evidenzino con malizia le forme sottostanti.

Che intimo indossare?
Prediligere biancheria romantica, di colore bianco, color carne, pizzi, raso e bustini semplici per modellare e nascondere i grassetti di troppo. No a lingerie maculata o esagersata al primo incontro.

Suggerire parole dolci all’orecchio sinistro è veramente un trucco che funziona sempre?
Sicuramente, ma con maestria, dosando il volume per non irrigidirlo dal troppo rumore, né a bassa voce poiché spezzerebbe la magia costringendolo a chiederci di ripetere ciò che non si è compreso.

Dopo il primo appuntamento, se lui non richiama?
Non richiamare per qualche giorno. Spesso ci mettono alla prova per capire se siamo invandenti o meno. Fare in seguito un tentativo (se ne vale la pena ) cercando di stupirlo con una battuta divertente ma mai cinica.

E se lui richiama?
Dimostrarsi lievemente compiaciuta ma non sorpresa.

Come rapportarsi a lui se è impegnato e lavora tantissimo?
Dimostrargli che sei in grado di comprendere, ricordandogli la tua presenza inviando brevi sms di saluto in modo di non disturbarlo.

Meglio geisha o essere se stesse?
A volte è indispensabile far credere alla creaturina semplice di essere una gheisha… fargli credere che nel rapporto di coppia i pantaloni li indosserà sempre lui. È una tattica spesso vincente.

Quali potrebbero essere i “temi” per una conversazione perfetta?
Humor, humor, humor. Autoironia e qualsiasi tema, purché non si parli subito della nostra vita trascorsa, altrimenti percepirebbe come di non aver più nulla da scoprire.

Quali consigli dare a chi sta vivendo una relazione nuova?
Leggere il capitolo del programma mentale ed evitare accuratamente ogni messaggio di donna insicura come la gelosia o l’intenzione di volerlo incastrare.

Per San Valentino? Cosa regalare al nostro lui?
Una bella sorpresa sarebbe regalargli qualcosa che inavvertitamente lui ha citato in passato, dimostrando attenzione e sensibilità alle sue esigenze, altrimenti qualsiasi regalo può andar bene e se pensi tu ad organizzare la serata, la ricorderà con una marcia in più.
Emilia Santelia

13.02.2012
Scroll To Top