Sfilata moda uomo Enrico Coveri per la collezione autunno/inverno 2013/14 che si è svolta durante la Milano Fashion Week di gennaio 2013.

Print
Spetta ad una stampa, immancabile in casa Coveri, l’onore di aprire le danze della collezione uomo/donna Autunno/Inverno 2013/2014 della griffe. Declinata nei toni dei bluette mixa disegni astratti a divertenti personaggi che sembrano usciti dai vecchi videogiochi dell’era “8 bit”che vanno a plasmarsi su micro biker in pelle e su abiti per lei e su camicie e cravatte per lui andando a definire in maniera chiara e decisa una palette cromatica interrotta solo da qualche tocco grey.

Casual in grey
Tocco che introduce un block di collezione casual chic che ruota attorno alle sfumature dei grigi declinati nel guardaroba maschile su giubbotti in pelle, montoni e super casual montgomery in felpa da indossare sopra a pantaloni formali sorretti da vistose bretelle che ne smorzano la rigidità; ed in quello femminile capi must come il cappotto fitted illuminato da una pioggia di micro paillettes che strizzano l’occhio ai codici stilistici della maison rileggendoli, però, in una chiave meno vistosa e più metropolitana.

Blu mood
Si scivola, quindi, naturalmente verso il mondo dei blu, quelli scuri, tipici del bel vestire maschile dove trova spazio tanto il completo formale quanto un luxury casualwear il cui fulcro, la maglieria, gioca  tra l’extra light e il very heavy consentendo all’uomo Coveri di trasformare dinamicamente  il suo guardaroba invertendo semplicemente l’odine dei fattori. E se la maglia con cappuccio può essere il capo must di un weekend all’aria aperta può essere anche riutilizzata indossandola sotto alla giacca formal doppiopetto al ritorno in città. Mentre il cardigan extra  light può abbandonare, viceversa, il suo classico ruolo di sottogiacca e vivere di luce propria diventando, se indossato con camicia e cravatta che riprende i tessuti degli abiti, l’elemento principale di un look preppy style. In questo gioco di equilibri e squilibri il classico cappotto lascia spesso il passo a una maglieria pesante, come il giaccone tirolese riveduto in chiave navy, che se da un lato fornisce al lui di casa Coveri un comfort assoluto dall’altro gli garantisce protezione contro i rigori invernali. Rigori che la sua compagna combatte rubandogli i tessuti per rideclinarli soli o in mix materici su femminilissimi abiti smanicati da indossare con vistosi colli di volpe o su tailleur dai volumi minimal.

Pink & Violet
E se la parola d’ordine per lei, quando la palette passa dai blu agli immancabili viola e ai fucsia, è corto, per gonne plissettate o con due file di bottoni che riprendono il concetto del blazer maschile, quella per lui è velluto. In tinta unita, ma anche e soprattutto stampato a motivi che fanno rivenire in mente la carta da parati degli Anni ’70 plasmati su giacche fitted da indossare con dolcevita in pendant o a netto contrasto.

Accessories
A completare i look una vasta gamma di accessori. Le calzature virano per lei verso decolleté dai tacchi vertiginosi smorzati da plateau interni su cui si intersecano suede e vernice nelle nuance di grigio, bluette e fucsia e per lui verso polacchini o stringate in vitello spazzolato rigorosamente blu e nere. Le stampe approdano, invece, vistose e decise su bauletti in pelle che lasciano, però, talvolta il passo a piccole buste con tracolla in vernice e cavallino e su iconici ombrelli. Gli occhiali dalle forme over arrotondate o a goccia si inchinano ai diktat cromatici di collezione così come le micro cinture posizionate strategicamente a sottolineare il punto vita. Elementi must per una coppia che se di giorno ama alternare sportswear e formale quando si avvicina la sera vira, decisa, verso un look very glam.

After Dinner
L’immancabile blusa in paillettes fucsia, omaggio al capo che ha reso famoso Enrico Coveri in tutto il mondo, indossata con una semplice gonna in pendant apre la strada all’after dinner. Da vivere sottobraccio con una lei che se sceglie il corto indossa abiti scultorei in raso con gonne a palloncino e giochi di asimmetrie volumetriche concentrate nella parte superiore del busto, mentre se pretende il lungo si trasforma in una vera star da red carpet, accompagnata dal suo lui in abiti di velluto, ammantata in cascate di chiffon scolpite sul corpo grazie ad abili giochi di plissé incrociati.

› torna al calendario di Milano Moda Uomo – Autunno/Inverno 2013/14

Categorie: Sfilate Moda Uomo Autunno/Inverno 13/14 Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: