Il design accessibile: una selezione dei pezzi editati in vetrina nel negozio Coin di Piazza V Giornate.

Dal 2007 Coin è editore di collezioni esclusive di design per l’abitare firmate da giovani talenti nazionali e internazionali, destinate a integrare e completare la collezione Coincasa. La prima collezione, comprendente complementi d’arredo e accessori, lanciata durante il Salone del mobile nell’aprile 2007, ha coinvolto 19 giovani designer italiani della nuova generazione. Nell’aprile del 2008 per dare un respiro internazionale a Coincasadesign sono stati invitati gli studenti de l’Ecal (Scuola cantonale d’arte di Losanna) e le svedesi Front, che hanno rispettivamente firmato la serie di complementi “I Servizievoli” e le scenografiche “Glow lamps”.  Nel 2009 è stata la volta dei francesi 5.5 designers che hanno creato i complementi ibridi “Doppio gioco”; le lampade/albero Lucio e Lucetta, e una serie di scatole per usi specifici (cucito, lustrascarpe, portagioie). Nel 2008 Alessandra Baldereschi, fantasiosa creatrice del primo nucleo di designer, ha firmato la serie Le Piantine,  piccole piante decorative in vetro di Murano, in edizione limitata, realizzate artigianalmente da Simone Cenedese. Porta la sua firma la collezione modulare di biancheria letto e bagno I Bottoni, caratterizzata da bottoni decorativi in silicone rosso che consentono, per variare il calore, l’aggiunta di trapuntini supplementari. Nascono dalla matita di Alessandra Baldereschi anche le collezioni di biancheria per bambini Bosco e il tessile tavola Woodland (2009). In Bosco, sorta di favola interattiva, il decoro raffigurante un bosco si anima con personaggi che si materializzano, sia come applicazioni sullo sfondo, sia come arredi funzionali per la cameretta. Mentre in Woodland il tessile tavola diventa una fiction che ogni giorno vede in azione personaggi diversi.
L’originalità delle proposte, la qualità dei progetti, gli accenti ludico/ironici, le astuzie funzionali hanno già accreditato le collezioni Coincasadesign nell’ambito delle proposte di “good design”. Coincasadesign è giovane, ma può già vantare il consenso della stampa e partecipazioni a mostre internazionali di design (Designhuis di Eindhoven, 2008 e 2009). La presenza della prima collezione del 2007 nella sua interezza nell’ADI Design Index, edizione 2008, preselezione del XXII Compasso d’oro del 2011, ne è l’autorevole conferma.
Coin, diventando editore di design e rendendo accessibili progetti di giovani talenti, ha inaugurato un nuovo capitolo nel settore della distribuzione.
La settimana del design milanese, “La forma dei sogni” (22-25 ottobre) è l’occasione, sia per ripercorrere questa breve e coraggiosa storia, sia per segnalare il tentativo d’integrare pezzi di design innovativo nell’ambito delle collezioni Coincasa, consentendo a un pubblico eterogeneo di acquisire dimestichezza con il design, di scoprire la sua capacità di convivere con i più diversi stili e, magari, di fare un po’ sognare.

Categorie: Design Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 24.10.2009