mercoledì , 22 ottobre 2014
Home / Bellezza / Benessere donna / Anastacia: il tumore al seno è tornato, doppia mastectomia

Anastacia: il tumore al seno è tornato, doppia mastectomia

La diagnosi per la cantante Anastacia è di quelle che non lasciano spazio a soluzioni alternative. Il tumore è tornato è necessaria una doppia mastectomia.
Anastacia

Anastacia: il tumore al seno è tornato, costretta a subire una doppia mastectomia

La diagnosi per la cantante Anastacia è di quelle che non lasciano spazio a soluzioni alternative. Il tumore al seno che l’aveva colpita nel 2003 è tornato a febbraio di quest’anno, rendendo necessaria una doppia mastectomia.

Nel mese della prevenzione del cancro al seno, Anastacia ha voluto rendere pubblica la sua storia: “Mi è stato diagnosticato per la seconda volta un tumore al seno e attualmente sono in fase finale di recupero dopo l’intervento di asportazione di ambedue le ghiandole mammarie. E’ stato un viaggio intenso e doloroso, ma ora mi sento bene e sono pronta ad affrontare il secondo capitolo di questa storia.”

La cantante americana, giunta al successo mondiale con la canzone ‘I’m outta love’, non si è mai scoraggiata, la stessa grinta che ce la fa amare quando si esibisce sul palco, l’accompagna anche nella vita e le impone di non smettere mai di lottare.

Ma più che sull’intervento subito di duplice mastectomia, Anastacia pone l’attenzione sull’importanza della prevenzione. Un messaggio che lancia a tutte le donne: “La prevenzione mi ha salvato la vita per due volte. Continuerò a combattere e a raccontare la mia esperienza in ogni modo possibile.”

L’intervento di mastectomia subito da Anastacia è un percorso che altre donne famose hanno dovuto affrontare. Come Angelina Jolie che ha preso questa decisione a scopo preventivo, essendo risultata portatrice di un gene mutato che aumenta pericolosamente le probabilità di ammalarsi di cancro al seno. Oppure Sharon Osbourne che dopo aver sconfitto un cancro al colon, ha optato per una mastectomia preventiva per scongiurare il ritorno di possibili neoplasie.

In una fase delicata della sua vita, Anastacia si è messa raccontata pubblicamente in modo molto coraggioso; spera che la sua storia sia di sostegno per le donne che stanno combattendo come lei e che spinga le più reticenti ai controlli a fare prevenzione: l’unica arma che abbiamo a disposizione per combattere questo male.

02.10.2013
Scroll To Top