Un’attività fisica leggera ma costante: il segreto della longevità sembra essere stato svelato da un gruppo di ricercatori statunitensi. L’Università Statale dell’Iowa ha infatti scoperto di recente che sarebbero sufficienti solo 5 minuti di corsa al giorno per mettersi al riparo da malattie cardiovascolari e migliorare sensibilmente le condizioni generali di salute. Lo sforzo però, come spiega il coordinatore della ricerca Duck-chul Lee, deve essere giornaliero.

Lo studio, pubblicato sull’importante rivista scientifica del settore ‘Journal of American College of Cardiology’, è stato condotto su un campione di oltre ben 55.000 individui, di età compresa tra i 100 e i 18 anni.

L’obiettivo dell’analisi era quello di individuare e definire la natura del nesso, da sempre sospettato, tra l’attività fisica e le aspettative di vita. Alla luce dei dati raccolti – dopo aver monitorato il campione per un arco temporale di quindici anni – si è giunti alla conclusione che l’attività fisica moderata sia in grado di abbassare del 45% le probabilità di incorrere in malattie cardiovascolari rispetto a chi conduce una vita sedentaria. Il dato davvero sorprendente, tuttavia, è la constatazione che chi invece eccede nel movimento fisico azzeri questi benefici.

Cinque minuti di corsa lenta (9 Km/h) al giorno sembrano essere, quindi, la chiave giusta per una vita lunga e in salute: uno sforzo alla portata di tutti, in grado di mettere al riparo il cuore e il sistema circolatorio e di regalare, in media, tre anni di vita in più rispetto a chi non pratica movimento. Il segreto, come spiegano i dottori coinvolti nella ricerca, è quello di pensare ogni giorno alla propria salute.

Categorie: Benessere donna.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: