Ora che è piena estate, per avere la pelle sempre profumata, è meglio evitare i profumi con alcol durante le ore in cui ci esponiamo al sole.
Le sostanze fotosensibili come l’alcol infatti, potrebbero reagire ai raggi del sole e macchiare pelle e vestiti.
E’ per questo che è meglio scegliere un’acqua profumata, che contiene solo una goccia di essenza e per il resto è fatta di acqua distillata; oppure un olio profumato, ma sempre in base anche al nostro carattere.
La fragranza dovrebbe rispecchiare la nostra personalità, una volta scelta, indossiamo sempre quella, in modo da renderla un nostro segno distintivo.

PER I TIMIDI:
In generale, a chi è introverso, riservato e ama il mistero, si adatta una profumazione altrettanto misteriosa come quella alla vaniglia, il patchouli, oppure una essenza orientale, dalla tenuta lunga, come la mirra, l’ambra, oppure l’oud, ricavata dalla resina di una pianta asiatica.

PER GLI ESTROVERSI:
Invece per le persone schiette, aperte e solari, meglio andare verso profumi cipriati, come l’iris, il bergamotto e il muschio, oppure profumi di fiori, come la rosa, la viola, il geranio, il narciso e le essenze degli agrumi, che sono fresche, ma che hanno una breve tenuta e quindi dobbiamo spruzzarle più volte nell’arco della giornata.

Una volta scelta la fragranza più adatta a noi, spruzziamola in piccole quantità, in particolare sui polsi, dietro le orecchie, nell’incavo delle gambe e dietro le ginocchia, cioè sulle zone più calde del nostro corpo, in modo da esaltare tutte le sfumature di profumo.
Lasciamo anche cadere qualche goccia di questa fragranza sull’orlo dei nostri vestiti, per lasciare dietro di noi, una sensuale scia che… di sicuro non passerà indifferente.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Bellezza Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: