Cosa abbiamo bisogno per essere felici? Il nostro permesso è il primo ingrediente. Tutto parte da noi, dalla nostra volontà.
Come ci spiega la dott.sa Lucia Giovannini, siamo noi gli artefici del nostro destino. Se il buongiorno si vede dal mattino, iniziamo una nuova giornata con la consapevolezza di ciò che vogliamo, affrontiamo le nuove sfide che la vita ci riserva con il giusto mood e le 6 domande del Buongiorno, riusciremo così a capire il nostro percorso e a star meglio con il nostro IO.

1. Cosa vale la pena iniziare oggi?
Usa la tua forza,il tuo potere, nel momento presente
L’unico momento di cui abbiamo la certezza è il qui e ora. Ripartiamo dal presente per raggiungere i nostri sogni, non rimandiamo a un ipotetico futuro le scelte importanti per il nostro futuro. Insieme alla paura, la pigrizia rappresenta l’ostacolo maggiore per la fiducia in noi stessi. Non aspettiamo domani, prendiamo in mano il nostro futuro. Passiamo all’azione!

2. Dubbi sul nostro cammino? Ascoltiamo il nostro cuore
Il confronto con gli altri è importante. Un amico un famigliare che ci vuole bene, molte volte ci regala consigli utili per affrontare qualsiasi genere di problematica. Ma non soffochiamo mai la nostra voce. Impariamo a scoltare i segnali del nostro corpo ma soprattutto quella del nostro cuore. Ogni tanto fermiamoci e domandiamo alla nostra voce interiore: “Sono sulla strada giusta?”. La voce del cuore conosce sempre tutte le risposte.

3. Come posso dare il mio contributo alla vita di qualcuno?
Essere al servizio degli altri è qualcosa di straordinario, una parola, un gesto, una telefonata può aiutare la vita di un amico o uno sconosciuto. Spostando il nostro focus sugli altri, donando il nostro contributo alla vita di qualcun altro, possiamo rendere ogni giornata un successo!

4. Datti il permesso di meritare il meglio
Il destino non è sofferenza ma gioia di vivere e beatitudine. Potremmo pensare che la ricerca della felicità sia un gesto egoistico. Ma non lo è per niente perché proprio quando siamo infelici, tendiamo a irrigidirci, ingigantire i problemi, prendercela con gli altri. Ciò avviene in ogni area della vita, nella società, nelle aziende, nelle famiglie.
Viceversa quando siamo felici, stiamo bene con noi stessi e con gli altri. Cosa ci trattiene allora dallo scegliere di essere felici indipendentemente da tutto? Spesso siamo noi stessi a impedirci di vivere pienamente, quasi avessimo paura di meritare il meglio. Come se avessimo paura di lasciare brillare la nostra luce. Datti il pieno permesso di essere felice e lascia che la tua serenità sia contagiosa.

5. Che cosa posso iniziare ad accettare e amare di me?
La relazione più importante della nostra vita? Quella con noi stessi. Amare ed accettare tutto di noi, pregi e difetti, ci aiuterà a crescere e a migliore la nostra autostima, un passo importante anche per farci amare dagli altri. Solo accettandoci riusciremo ad imparare dalle nostre esperienze, sviluppare il nostro potenziale e avviarci al cambiamento.

6. Come stai respirando?
Sapevi che certi modi di respirare stimolano i sintomi di malessere, mentre ci sono altre modalità di respirazione che aiutano corpo e mente a lavorare meglio? Qualunque sia il problema, prima di qualsiasi decisione, prima di entrare nel panico fai un respiro profondo, amche due, e riuscirai a riportare l’equilibrio, riflettendo in modo adeguato troverai la soluzione. Il training autogeno è la tecnica di rilassamento ideale. Provala!

Di Claudia Tirendi

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: