Le mani sono un importante biglietto da visita per ogni donna, ma spesso per via dei lavori casalinghi o dell’utilizzo più o meno assiduo dell’acqua, le troviamo deboli e sfaldate.

Il Top coat è stato inventanto per scongiurare due potenti nemici delle nail art: lo smalto sticchiato dopo poche ore e le unghie spezzate. Questo infatti, ha lo scopo di garantire una maggiore durata della manicure, che si allunga anche di una settimana in più, se si agisce con doppio passaggio.

Il suo effetto gel, dona un aspetto sano e non indebolisce, anzi ne rafforza la base. La stesura è semplicissima, si applica come un normale smalto, ed elimina striature ed imperfezioni varie.

Ne esistono di riempitivi, di base, sigillanti o di glossati che formano spessore. I prezzi sono davvero minimi rispetto ai risultati ottenuti, si puo’ optare anche per soluzioni low-cost come quelle che propone Essence. A seconda della tipologia di Top Coat, si puo’ trasformare il finish di un semplice smalto.

Il passaggio finale del fissaggio, puo’ essere infatti cangiante in base al prodotto. Lucido ed ultra glossato, oppure opaco e cupo come dettano le ultime tendenze. Un modo semplice ed efficace per trasformare ogni colore che fa già parte della collezione personale!
Nancy Malfa

Categorie: Bellezza Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: