Surrealist“, la nuova collezione Catuma Eyewear dedicata alla corrente artistica del  surrealismo, accosta la purezza delle linee in acciaio a intarsi in legno e pietra.

Anima in acciaio, frontale in ardesia decorato con bordure in legno.
Sono i nuovi sorprendenti occhiali “Surrealist” di Catuma, piccoli capolavori da sfoggiare con stile e eleganza.
Catuma mixa materiali eterogenei come acciaio, vernici, pietra, legno e acetato, ma in un’armonia assoluta, facendone risultare una linea di occhiali da sole e da vista dall’estetica perfetta, data dall’unione di elementi tra loro apparentemente inconciliabili.

Così, dopo il successo della linea in fibra di carbonio e pietra ora lancia una collezione che vuole rendere tributo al surrealismo accostando la purezza delle linee in acciaio a intarsi in pieta e legno.

"Surrealist", la nuova collezione Catuma Eyewear

Una scelta stilistica che si ispira alla corrente artistica e vuole decontestualizzare elementi come pietra e legno, arrivando persino al paradosso di ridefinirne il concetto di materiali pesanti.

Il risultato? Ultratecnologici e leggeri, i nuovi modelli utilizzano la tecnica del collage utilizzata durante il periodo surrealista, capace di rievocare immagini provenienti dall’inconscio profondo.

Del resto Breton nel 1924 nel Manifesto del Surrealismo scriveva  che “l’accostamento casuale di singoli elementi, fa sì che nascano immagini che provengono direttamente da quel luogo profondo in cui “la vita e la morte, il reale e l’immaginario, il passato e il futuro, il comunicabile e l’incomunicabile, l’alto e il basso cessano di essere percepiti come contraddizioni”.

Il punto di forza?
Nei dettagli.
Montature in acciaio, caratterizzate da linee dritte, decise, o sfacciatamente rotonde, vengono impreziosite da un frontale in pietra e bordure in legno, al naturale o impiallacciato. Le aste vengono decorate con smalti ad acqua dal carattere forte, mentre i terminali sono in acetato, per adattarsi alla perfezione a qualsiasi forma di viso.

Categorie: Occhiali Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: