Lui e Lei insieme. La sfilata di Falconeri a Verona è un tributo alla maglieria sofisticata e di altissima qualità.
Il brand, specializzato nella realizzazione di maglieria in cashmere e filati naturali di qualità, ha aperto il sipario sulla nuova collezione Fall/Winter 2017-18 con un fashion show inedito e sorprendente ieri, mercoledì 13 settembre, nella splendida cornice di Verona.

Come da ultima tendenza delle fashion week internazionali, modelle e modelli si sono alternati in passerella a presentare i capi della prossima stagione.
La passerella è stata collocata all’interno di una scenografia che ricreava fedelmente gli ambienti della realtà produttiva di Avio, culla di Falconeri, con gran parte delle fasi del processo di lavorazione della maglieria.

Sulla passerella la nuova collezione che ha messo in risalto la qualità dei filati, la semplicità e cura dei dettagli e i colori.

Concretezza e creatività sono i due elementi centrali della nuova collezione uomo per l’autunno-inverno 2017/18 Falconeri. Le materie nobili si mescolano con la funzionalità e la volontà di offrire capi adatti alle esigenze della vita quotidiana, in un mix dal sapore minimal chic. Una collezione per lui, quella di quest’anno, dal sapore sporty, in cui il mondo del cashmere, core business dell’azienda, trasforma il capo basico nel più innovativo e originale capo moda. Così la raffinata e confortevole giacca in cashmere viene abbinata a pantaloni e felpe – sempre nel tessuto pregiato – dal mood sportivo.

Altro elemento distintivo della collezione sono le nuove tinture sul cashmere calde e dall’effetto polveroso: ecco allora che le tinture degradè unite a capi a doppio filo vanno ad arricchire la proposta moda.

Da non perdere, poi, i nuovi cappotti in maglia confortevoli e preziosi, realizzati con lavorazioni tartan in nuance di colore, nati come alternativa al più formale cappotto in tessuto.

Per lei, invece, il brand ha creato cinque grandi linee:

La prima è “Timeless”, che si compone di capi iconici in cui il cashmere è l’indiscusso protagonista: filato pregiato per eccellenza, perfetto per ogni occasione, viene declinato dalla tuta casual al cappotto arricchito dal calore della volpe, fino alla classica giacchina bicolore, il tutto su toni naturali e stemperati.

“Giardini d’inverno” è il regno del sogno, tra jacquard floreali, stampe e ricami. La natura – fonte d’ispirazione – vive anche nel maculato, nella pelliccia che per quest’anno si rinnova con colori femminili più “funny”.

Boyish” è il tema che prende ispirazione dal mondo maschile, con jacquard che danno vita a fantasie Principe di Galles, spinati e patchwork, rese divertenti e femminili dalle pellicce colorate. Non mancano, poi, i caldi cardigan mouliné perfetti per i primi freddi e le giacche morbide in maglia.

Fascino d’altri tempi e atmosfere scintillanti nella linea “Cafè Society”, dove la maglia diventa preziosa tra leggeri pizzi, delicate nervature e rouches femminili in maglia che, per la sera, si trasformano in preziosi gessati, plissé lurex e jacquard dal sapore soirée. Il cappotto in maglia si impreziosisce di paillette che gli conferiscono un allure chic.

Infine ecco “Cover me”, in cui a farla da padrone sono i caldi maglioni e i cappotti arricchiti da un forte sapore di maglieria, filati bouclé e leggere catenelle di lana che si intersecano in punti scolpiti per soffici capi pronti a stringere il corpo in un morbido abbraccio. Dai colori naturali dei capispalla ai quelli più accesi – dal rosa intenso all’azzurro – nei filati mohair, tutto è curato in ogni dettaglio, nel segno della qualità e dell’eleganza.

Per lo show gli outfit sono stati valorizzati dal tocco creativo del team Aldo Coppola sia per l’hairstyling affidato a Lorenzo Barcella che per il make up sotto la guida stilistica di Cristiana Ceccarelli.

Categorie: Moda Donna.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: