SFILATE

Cerca
Close this search box.
aspetto unghie salute

Dall’aspetto delle unghie capisci com’è la tua salute: ecco quando bisogna preoccuparsi

L’aspetto delle unghie può rivelare tantissimo della salute delle persone, per questo bisogna fare attenzione a ogni minima variazione.

Talvolta ci sono condizioni che hanno implicazioni molto severe e che possono anticipare problemi di salute prima che si manifestino del tutto. La cosa importante in questo caso è sicuramente quella di fare maggiore attenzione perché possono esserci indizi latenti veramente importanti.

In alcuni casi le unghie cambiano e hanno problemi per questioni dermatologiche legate quindi propriamente a quella zona ma ci sono anche altri casi in cui cambiano in maniera indiretta quindi per deficit che non sono da ricondurre direttamente all’unghia in quanto tale ma come manifestazione di organi e problemi generali dell’organismo. 

Unghie, come capire quando preoccuparsi per la salute

La salute delle unghie non riguarda solo il benessere delle mani quindi i trattamenti volti a eliminare le imperfezioni estetiche ma è un campanello d’allarme sulla condizione generale della persona. Per questo è importante osservare le unghie vedere se ci sono macchie, se hanno cambiato colore, se ci sono striature o qualunque altro sintomo anomalo.

unghie quando preoccuparsi
Unghie e salute, gli indizi (sfilate.it)

Ci sono varie condizioni che possono determinare situazioni specifiche a cui fare attenzione. In primis le striature verticali. Queste sono determinate da un invecchiamento naturale dell’organismo ma possono anche essere sintomo di eczema, artrite reumatoide o ancora, insufficienza vascolare. Strisce scure che compaiono dopo traumi possono anche essere melanomi, cattivo funzionamento delle ghiandole surrenali, morbo di Addison.

Le striature orizzontali invece sono legate al funzionamento del fegato e dei reni. Le unghie gialle sono legate al vizio del fumo ma possono essere anche evidenze di problemi respiratori, sinusite o bronchite, quelle rosa o comunque a metà tra bianco e rossa potrebbero determinare un indice di azoto superiore al normale, anemia o problemi del fegato. Unghie bianche o brune sono invece legate a problemi di onicomicosi, in questo caso si sfaldano e danno evidenze legate proprio alla salute dell’unghia stessa.   

La cosa importante da fare, quando ci sono evidenze di un cambiamento o comunque qualcosa che non convince propriamente è sicuramente quello di rivolgersi al medico curante per avere delucidazioni in merito. Anche se sembra banale potrebbe invece essere corretto indirizzarsi verso uno specialista, un dermatologo che possa offrire indicazioni su eventuali alternazioni o esami da fare.  Non si tratta infatti solo di un problema estetico ma di una condizione che può avere ripercussioni di salute più severe di quanto immaginato. 

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Ti potrebbero interessare…

Impostazioni privacy