Collezione maschile e sfilata di Bottega Veneta, per la collezione uomo autunno/inverno 2013/14, presentata alla settimana della Moda di Milano.

Per il prossimo autunno Bottega Veneta presenta una collezione incentrata sull’abito sartoriale e sulle sue moderne trasformazioni. L’immagine è precisa, regolare e urbana, con un’aria di serietà e praticità semplificata. La silhouette è marcata e aderente al corpo, ogni cucitura impeccabile, ogni dettaglio ricercato al minimo funzionale.

La palette è ricca e intensa, con il nero, le sfumature scure del blu, il grigio e il prugna, insieme a tocchi di verde fresco e bronzo tenue. I motivi grafici, piccoli e sottili, aggiungono un senso di profondità e movimento alle tonalità apparentemente rigorose. Questi pattern, ispirati ai tessuti della sartoria classica, sono tutti disegnati in esclusiva da Bottega Veneta e compaiono in diverse declinazioni lungo tutta la collezione: jacquard, intessuti nel cotone o nella lana, stampati o sovrastampati sul tessuto.

I materiali, accostati in modo insolito, includono la flanella di lana leggera, il cashmere, la lana pettinata, la mischia di lana e cashmere, così come le pelli morbide e finissime. Spiccano anche i jersey e altri filati, interpretati inaspettatamente, sul collo o sulla parte anteriore della camicia.
Ogni elemento della collezione, a prescindere dal volume o dall’ispirazione, è trattato con un’attenzione solitamente riservata agli abiti su misura. Le forme sportive, come i parka e le giacche imbottite, sono rivisitate secondo la pulizia formale dell’abito, costruite con tessuti ricercati e abbinate a gilet e camicie. Gli abiti di flanella dal fit preciso e le giacche nei mix materici si indossano su camicie e cravatte con fantasie in tono.

Le nuove borse della stagione sono chiaramente concepite per il lavoro, con un’attitudine formale e un’enfasi particolare sulla funzionalità. Le scarpe sono classiche nello stile ma avanzate nella manifattura. Ci sono mocassini, stivali con la fibbia e Ghillies stringate, molte realizzate attraverso combinazioni complesse di pelle, coccodrillo e camoscio. Le Ghillies, in particolare, svelano uno degli accessori più coinvolgenti della stagione: le calze disegnate e stampate.

“È un momento serio, in cui il lavoro è sentito come una chiara priorità”, spiega il Direttore Creativo Tomas Maier. “Abbiamo voluto esplorare l’iconico abito maschile, la formalità e la competenza rappresentate dalla sartoria di qualità. La sfida naturalmente è di assecondare la complessità e la velocità del mondo di oggi, e l’individualità dei nostri clienti. Così il look è sobrio e calibrato, ma al tempo stesso ci sono molti altri elementi. Nessuna confusione, nessun espediente, ma una ricchezza che rispecchia il mondo in cui lavoriamo”.

› torna al calendario di Milano Moda Uomo – Autunno/Inverno 2013/14

Categorie: Sfilate Moda Uomo Autunno/Inverno 13/14 Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: