Bottega Veneta riapre la boutique di Milano in Via Montenapoleone 5, completamente ristrutturata. Il negozio, riaperto alla fine dell’estate è stato rinnovato per riflettere l’evoluzione delle collezioni e creare un ambiente più confortevole ed intimo per il cliente. La boutique si estende su una superficie di vendita di 225 metri quadrati disposti tra il piano terra e quello inferiore ed offre l’intera gamma di prodotti Bottega Veneta, tra cui le collezioni di prêt-à-porter maschile e femminile, valigeria, piccola pelletteria, borse, eyewear, calzature, alta gioielleria e arredamento.
La boutique riflette il distintivo store concept di Bottega Veneta progettato dal Direttore Creativo Tomas Maier. Ogni elemento dell’arredo, dai tavoli in noce alle vetrine espositive, alle maniglie delle porte rivestite in pelle, è stato realizzato su misura. Tra le caratteristiche di design più pregevoli vi sono le vetrine verticali dalla linea aerodinamica realizzate in acciaio e legno di palma, gli espositori finemente costruiti con tappetini estraibili in panno, le pareti rivestite in ultra-suede e lino, gli arredamenti con tappezzerie in mohair e i tappeti di pura lana della Nuova Zelanda tinti su richiesta. La palette discreta e lussuosa caratterizzata da colori neutri sbiaditi e tonalità della terra esalta ulteriormente il senso di privacy, comfort e raffinatezza della shopping experience.
La ristrutturazione prevede una serie di elementi che aggiungono luce e apertura alla boutique nei suoi due spazi. Al piano terra, le pareti sono state foderate in un lino delicatamente luminoso e l’ingresso è stato allargato per creare uno spazio più flessibile di esposizione dei nuovi prodotti e di presentazioni speciali. Nella prima sala del negozio vi sono nuovi espositori e un’area appositamente progettata per ospitare l’alta gioielleria e la Cabat. Nel complesso, la presentazione dei prodotti da uomo e da donna è stata ampliata e distinta, per offrire ai clienti una visualizzazione completa di tutte le categorie di prodotto Bottega Veneta in entrambe le aree, così come sono state ampliate le sedute ed è stata creata una dressing room dedicata all’uomo al piano inferiore.
“Il flagship store di Milano ha aperto la prima volta nell’estate del 2002”, spiega il direttore creativo Tomas Maier, “e Bottega Veneta si è sviluppata notevolmente da allora. Abbiamo voluto ridisegnare l’interno del negozio per riflettere il modo in cui il brand è cresciuto e per migliorare l’esperienza del cliente sulla base di ciò che abbiamo imparato attraverso le altre boutique. Per questo ci sono più sedute, più luce e una maggiore privacy. Siamo ora in grado di presentare una gamma molto più ampia di abbigliamento maschile, e abbiamo più spazio dedicato ai gioielli e alla collezione di arredamento. È stato un progetto emozionante e credo che ciò che offriremo ai nostri clienti sarà un’esperienza di shopping ancora più invitante.”

Categorie: Trade News Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 14.10.2009