La collaborazione tra la maison toscana e Unesco nasce dalla realizzazione di una linea di borse, in edizione limitata, che Braccialini ha dedicato lo scorso inverno a 5 luoghi oggetto del programma internazionale dei patrimoni dell’umanità (World Heritage Fund)  amministrato dall’Organizzazione:

La grande muraglia cinese
L’acropoli di Atene
Le piramidi di Giza
Napoli (I quartieri spagnoli)
La città di Salisburgo

Parte del ricavato della vendita di queste 5 borse esclusive è stato donato alla Commissione Nazionale Italiana UNESCO per sostenere l’edizione 2009 della Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile che si svolge dal 9 al 15 novembre, sul tema CITTA’ e CITTADINANZA, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio – Direzione Ricerca Ambientale e Sviluppo.
La manifestazione, promossa e patrocinata dalla CNI Unesco, ha in primo luogo lo scopo di sviluppare negli individui come nelle collettività, negli enti locali come nelle imprese, capacità operative e di azione responsabile finalizzate ad una città ecologica e solidale, fondata su nuovi stili di vita, improntati su una cittadinanza consapevole e partecipata.
Tutte le istituzioni, le organizzazioni, gli enti, i centri, le scuole, le ONG, le università, le imprese  impegnate nell’educazione allo sviluppo sostenibile sono invitate per l’occasione a promuovere in sinergia iniziative educative e di sensibilizzazione.
Braccialini si colloca oggi tra le aziende più moderne e consapevoli all’ambiente e ai temi della sostenibilità.  Proprio in quest’ottica rientra il progetto della nuova sede dell’azienda, a Scandicci, che prevede l’utilizzo di fonti rinnovabili come un impianto solare termico e fotovoltaico ed il recupero dell’acqua piovana per l’alimentazione del giardino verticale che ricopre la facciata esterna dell’edificio.

www.braccialini.it
www.unescodess.it

Categorie: Agenda.

Ultimo aggiornamento: il 11.11.2009