Finalmente i brand della moda si sono accorti che non siamo tutte taglia 42, ma esiste un popolazione di donne ‘curvy’ che chiede a gran voce di essere ascoltata.

Tra le prime aziende di moda a cogliere le esigenze di donne decise a non rinunciare alla loro sensualità a causa di qualche chilo di troppo, c’è la svedese H&M, leader del fashion low-cost e capace di interpretare i desideri di un pubblico femminile sempre più esigente.

E’ con la linea beachwear che H&M debutta nel mondo delle donne ‘curvy’ con la testimonial Jennie Runk, modella americana orgogliosa della sua taglia 50 e perfettamente a suo agio con il suo fisico prorompente, lontano anni luce dai corpi asciutti (troppo asciutti) e patinati della modelle ‘standard’.

Le taglie della linea mare H&M Curvy vanno dalla 46 alla 56, i modelli di bikini e costumi interi sono studiati per contenere senza mortificare le curve abbondanti di chi li indosserà.

Reggiseni che sostengono anche i seni più importanti e slip a vita alta capaci di abbracciare fianchi abbondanti senza costringere o segnare, il tutto in modo assolutamente glamour. Una sorta di liberazione per tutte le over taglia 44, una mossa che mette in discussione il mantra che da anni ci perseguita ‘magro è bello’ e lo sostituisce con un concetto molto più sano e profondo: la bellezza è sentirsi a proprio agio con l’equipaggiamento di cui madre natura ci ha dotate.
H&M lo ha capito e le donne curvy ringraziano!

Categorie: Moda Mare Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: