Urbano e sportivo al tempo stesso, sofisticato e sicuro del suo stile. Sembra osservare il mondo con un’eleganza innata e non ostentata che rifugge mode e tendenze, alla ricerca di quel nobile patrimonio che è l’eccellenza sartoriale, con l’intransigenza per l’assoluta qualità.

Ecco l’uomo Brioni per l’autunno inverno prossimo, presentato in quattro differenti contesti, ma sempre con quell’esclusività e unicità che lo rendono riconoscibile tra mille.
E’ su questo leitmotiv che nasce la collezione Brioni per la prossima stagione fredda, presentata a Palazzo Brioni, sede milanese della Maison.

Il tema urbano è rappresentato dai look business-formali che sanno esprimere attraverso l’uso sapiente dei tagli, l’esclusività dei tessuti e la scelta degli accessori la forza comunicativa dell’abito, proposto sia a 2 sia a 3 pezzi, con linee asciutte, a sottolineare corpi ben definiti. Fiore all’occhiello è l’abito in vicuña blu notte con check a contrasto color caramello, indossato con il cappotto in cachemire double,
impreziosito da uno straordinario collo in visone. La scarpa, elegantissima, è una francesina stringata in coccodrillo.
Il mondo sera propone capi innovativi e sorprendenti: è nero il pantalone da cerimonia, da indossare con la camicia dello stesso colore realizzata con micro plissettature e una giacca che sembra un tuffo nel mare d’inverno: un mix jacquard blu notte, nero, azzurro e celeste con fiamme argento. Ma se la sera diventa meno formale la giacca è proposta in flanella nei toni del verde con disegno scozzese e il papillon in cachemire a spina di pesce.
Sportivi e al tempo stesso sartoriali i capi proposti per i temi della montagna e del mare.
Ripescati dal romanzo “Storia di New York” e descritti da Dietrich Knickerbocker – pseudonimo di Washington Irving – i pantaloni al ginocchio diventano un must per il gentleman che sulle Alpi li indossa rigorosamente con calzettone in cachemire, scarponcino in cavallino o in pelle invecchiata con tamponatura manuale; la giacca è a due bottoni, abbinata o al dolcevita tono su tono o alla camicia, gilet e papillon.
Il mare invernale è freddo e affascinante e l’uomo Brioni lo vive con il pull a collo alto e il montgomery blu a macro check. Per le passeggiate all’alba sulla sabbia sceglie invece il giubbotto tecnico color asfalto e pull blu in lana teflonata e collo in pelo.
La palette è un mix dei più classici bordeaux, blu, grigi e marroni, ma si modernizza con l’ocra, lo zafferano e le nuances del melanzana e del bruciato.
Le lane più pregiate – a volte trattate con tecniche innovative per rendere i capi più performanti – e le pelli più esclusive sono spesso proposti in abbinamento per creare contrasti ottici e di tatto.

Categorie: Abbigliamento Uomo Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: