DIECI BICCHIERI D’ACQUA AL GIORNO PER CONTRASTARE LA CELLULITE!!!
Ma anche tante insalate, verdure cotte e succhi di ribes…

Finalmente è arrivata l’estate, il caldo e i tuffi in mezzo alle onde allietano i nostri fine settimana. Ma un piccolo cruccio noi donne ce l’abbiamo. Infatti mettere il costume ci espone alla vista e alle critiche, magari per qualche inestetismo, primo fra tutti la cellulite. Allora vediamo come combatterla, soprattutto per essere più sane, ma perché no, anche più belle.

Tutto parte dall’alimentazione, dunque consigliamo di mangiare cibi che aiutano a drenare i liquidi in eccesso per contrastare l’effetto della pelle a buccia d’arancia. In particolare a tavola, cerchiamo di abbondare di insalate.
Le foglie di insalata sono ricche di potassio, un minerale che aiuta le cellule del nostro corpo a funzionare in maniera corretta, cioè a trattenere l’acqua necessaria e a drenare i liquidi in eccesso. Così, grazie a questo minerale, la pelle appare più liscia e più vellutata.

Ma non deve mancare neanche la verdura cotta, che aiuta a depurare l’organismo dalle tossine e soprattutto, tanta acqua, almeno dieci bicchieri al giorno, ma non tutti insieme!
L’acqua è infatti fondamentale per eliminare la cellulite, perché purifica l’intestino e il corpo.

Anche i succhi di frutta sono indicati, soprattutto quelli all’arancia e al ribes.
Questi frutti infatti, sono ricchi di vitamina C, che ha proprietà antiossidanti e che aiuta a mantenere più forti anche i piccoli capillari e a migliorare la circolazione sanguigna, rendendo la pelle più liscia.

Ma quali sono le cause della cellulite?
Questo disturbo è dovuto alla difficoltà del nostro corpo nel drenare correttamente i liquidi in eccesso. L’acqua invece di rimanere nelle cellule, fuoriesce, dando quel tanto odiato effetto a buccia d’arancia.

Allora, parafrasando il tormentone pubblicitario che tutti noi conosciamo, beviamo tanto, perché “l’acqua elimina l’acqua”.
Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: