Blocchi di righe orizzontali, verticali, diagonali, chevron oppure a zigzag movimentano leggerissima maglia, crepon e tela di seta, le lavorazioni svuotate e in rilievo, traforate e canneté.
E’ innegabile, c’è qualcosa di sorprendente e meraviglioso nelle righe.
La scelta della linea può essere d’aiuto per aiutare a sfoggiare l’angolo migliore.
Se quelle orizzontali fanno sembrare più alte senza fare sforzi, non si sbaglia mai con le righe monocromatiche, soprattutto se abbinate a gioielli importanti che aggiungono profondità all’illusione ottica.
Versatili, giocose o chic, non passano mai di moda!

Categorie: Moda Donna.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: