Dieta: i consigli del dietologo

Prova costume? Ecco la dieta dell’ombelico

La dieta dell'ombelico, un nuovo metodo per perdere peso senza rinunciare al gusto, con risultati visibili già nelle prime settimane.

Conoscete la dieta dell’ombelico? E’ una delle tante varianti per perdere peso senza rinunciare in modo forzato al gusto di alcuni alimenti, l’importante è non sforare le 1400-1500 calorie al giorno.

Il nome di questa dieta prende spunto proprio dall’obiettivo stesso, ovvero ridurre il girovita e buttar giù la pancia, proprio all’altezza dell’ombelico.

Si perchè l’area dell’ombelico è una delle zone del corpo più “difficili” da gestire, infatti quando ci sono degli accumuli di grasso, i cosidetti “chili di troppo“, sempre li vanno a finire, facendoci perdere facilmente la forma. Il grasso che si accumula intorno al girovita inoltre non solo può essere sgradevole a livello estetico ma è di sicuro dannoso per la salute. Una persona in sovrappeso ha maggiori possibilità di sviluppare malattie cardiache o legate a reni e fegato, senza dimenticare il diabete, vero flagello della nostra società, benchè curabile in tantissimi casi.

Il metodo utilizzato dalla dieta dell’ombelico è piuttosto semplice, si tratta di ridurre il consumo di carboidrati e di puntare sulle proteine, facendo sempre attenzione alle calorie che si assumono nella giornata. Ridurre non vuol dire eliminare del tutto, infatti in questa dieta non mancherà la pasta.

Diminuire i carboidrati aiuta il corpo a controllare meglio il livello di insulina, ovvero l’ormone che è responsabile dell’assorbimento del glucosio. Al tempo stesso le proteine che assumiamo attraverso la carne (principalmente carni bianche) o il pesce, sono ricche di ferro.

Il pesce in particolare poi è ricco anche di acidi grassi essenziali Omega3, molto importanti per combattere l’invecchiamento e ridurre il livello di trigliceridi nel sangue. A completamento della dieta non dovranno ovviamente mancare frutta e verdira, con spuntini a metà mattina e nel primo pomeriggio.

Le verdure hanno un duplice ruolo, aumentano il senso di sazietà, e favoriscono la regolarità intestinale grazie alle fibre di cui sono ricche. In taluni casi poi, a seconda del tipo, possono diminuire l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri nel corpo.

La frutta è altrettanto importante, lamponi, pesche, albicocche, ananas e pere sono i frutti a più alto contenuto di fibre e potassio, molto utili anche in periodi estivi, per contrastare l’eventuale calo di pressione dovuto al caldo.

Ecco un menu tipo con obiettivo pancia piatta in poco tempo

  • Colazione: 150 ml di latte parzialmente scremato, 20 grammi di fette di pane, un cucchiaino di miele;
  • Spuntino di metà mattina: 125 ml di yogurt magro con frutta (arancio o albicocca);
  • Pranzo: 100 grammi di pesce al forno, 100 grammi di verdura, 200 grammi di frutta;
  • Spuntino pomeridiano: 200 ml di succo di ananas;
  • Cena: 50 grammi di gnocchi con sugo di pomodoro, 100 grammi di petto di pollo alla griglia, 200 grammi di insalata di pomodori con rucola.

L’obiettivo, come precisato all’inizio, è stare dentro le 1400 calorie giornaliere, seguite alla lettera questa dieta e vedrete i primi risultati nel giro di un paio di settimane.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy