ELIE SAAB Le Parfum: 10 anni di pura femminilità

Il couturier che porta l’eccezionale nella vita di ogni giorno ha inventato un mondo di femminilità senza tempo per il suo primo profumo.
Nel 2011 ELIE SAAB ha creato Le Parfum, un profumo ispirato a uno dei ricordi d’infanzia di Elie Saab – il profumo dei fiori nel giardino mediterraneo della sua famiglia – che trascrive la dualità del suo universo: la luce dell’oriente e la modernità dell’occidente.

Per interpretare la ricchezza del lavoro dello stilista con note e armonie profumate, Elie Saab ha scelto il maestro profumiere Francis Kurkdjian.
La gamma ha continuato a fiorire negli anni successivi introducendo nuove sfumature di profumi per incarnare la visione della femminilità della Maison: Le Parfum in White, Le Parfum Royal, Le Parfum Essentiel.

Nel suo primo anno di vita ELIE SAAB Le Parfum ha vinto l’ambito Fragrance Foundation Award per la migliore Nuova Fragranza nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Francia: una tripletta fenomenale.

Dieci anni dopo il lancio del profumo di successo, Mr Elie Saab desidera rendere omaggio all’ispirazione principale di ELIE SAAB Le Parfum: la sua città natale Beirut, la città mediterranea baciata dal calore e dalla luce, animata da una natura frizzante e piena di profumi. Come ha dichiarato Mr Elie Saab,

“La mia casa d’infanzia era circondata da fiori d’arancio e quando il vento soffiava, anche leggermente, portava con sé l’essenza delle sue note”. Queste emozioni olfattive sono al centro delle note di ELIE SAAB Le Parfum, un luminoso e sofisticato chypre floreale che mescola fiori d’arancio e gelsomino con accordo di miele di rosa e patchouli.

ELIE SAAB Le Parfum

ELIE SAAB Le Parfum supporta UNICEF Libano

Per sottolineare l’impegno e la responsabilità sociale di ELIE SAAB nei confronti della sua città natale Beirut,la Maison ha deciso di lanciare un’importante iniziativa dedicata ai bambini attraverso una donazione a UNICEF Libano.
ELIE SAAB Parfums devolverà parte del ricavato delle vendite della campagna del decimo anniversario 2021 al programma dell’UNICEF “Educazione integrata e benessere per le ragazze vulnerabili in Libano”, fornendo un pacchetto multisettoriale di apprendimento e benessere per garantire alle ragazze adolescenti vulnerabili l’accesso all’istruzione e ad altri diritti fondamentali.

L’UNICEF sostiene già dallo scorso anno che i bambini in Libano stanno affrontando una crisi senza precedenti. La drammatica situazione economica, la pandemia COVID-19 e la tragedia delle esplosioni nel porto di Beirut, stanno provocando conseguenze devastanti per i più vulnerabili.
La povertà è aumentata drasticamente , l’accesso all’istruzione e ai servizi sanitari è diventato molto difficile per troppi bambini, e sono aumentati i casi di violenza domestica.

Ogni giorno, sempre più famiglie non possono permettersi di garantire ai loro figli sicurezza, salute e opportunità di sviluppo per il

loro futuro.

E ogni giorno sempre più bambini sono esposti al rischio di meccanismi di coping negativi, tra cui lavoro minorile, sfruttamento, violenza, matrimoni precoci … mentre le opportunità per i giovani sono diminuite drasticamente.

Con focus su ragazze adolescenti e giovani donne (di età compresa tra i 12 e i 24) ad alto rischio e tagliate fuori dall’apprendimento nelle aree più vulnerabili del paese, il progetto di UNICEF in Libano fornisce l’accesso ad un programma non ufficiale di istruzione, servizi di protezione e legati alla violenza di genere, oltre a programmi di sviluppo delle competenze e di impiego, salute degli adolescenti, compresa la salute mentale, nonché assistenza sociale.

L’esperienza globale ha dimostrato che le disparità di genere e l’accesso iniquo all’istruzione e ad altri diritti fondamentali dell’infanzia sono amplificati in tali contesti di crisi.

Pertanto, ELIE SAAB vuole sostenere le ragazze in Libano in questi tempi difficili.

“Ammiro la missione dell’UNICEF nel sostenere i cluster più vulnerabili e nel fornire una solida piattaforma ai giovani. Durante questi tempi difficili e in questo mondo competitivo, dovremmo insegnare ai bambini ad essere resilienti per incitarli a rendere il loro futuro più luminoso.

Dando loro il tempo e le opportunità di cui hanno bisogno, insegnando loro le giuste abilità e rafforzandoli, coltiveranno buone qualità e si assicureranno una vita migliore. A volte, un’infanzia difficile può plasmare i bambini in leader con grandi lezioni di vita ispiratrici”.
Elie Saab

La nuova adv!

Rispecchiando il mood “inno alla luce” di Le Parfum, la nuova campagna pubblicitaria ELIE SAAB Parfum è una storia di luce come fonte di femminilità.

In mezzo alle luci della città, la straordinaria silhouette di una donna prende forma nelle sue sfaccettature lucenti.

I suoi riflessisi fondono con il movimento della città per generare una nuova creatura affascinante, femminile e sicura di sé. Questa luce, da cui una donna è attratta, è la fonte della sua femminilità.

Un’aura più forte che l’aiuterà nel suo viaggio.

Un atteggiamento fiducioso. Lo sguardo verso un futuro chiaro. Una donna dall’approccio sensuale e accattivante.

L’abito sublima il suo fascino che non rimane inosservato e trascende lo spirito couture. Mentre cammina con sicurezza, lascia una scia leggera e indimenticabile della sua presenza, simbolo del suo potente splendore.

Per incarnare la femminilità più radiosa, Mr Elie Saab ha scelto la top model internazionale Cindy Bruna, amica della Maison, che ha iniziato la sua carriera insieme a lui, sfilando sulle passerelle Elie Saab da quando aveva 18 anni.

“La prima volta che ho incontrato il signor Elie Saab è stato nel 2013 al suo casting durante la settimana della moda di Parigi. Dal nostro primo incontro mi sono innamorata dell’uomo e dell’artista. Ricordo la sua gentilezza che mi mise subito a mio agio e soprattutto l’incredibile privilegio nell’indossare una delle sue magnifiche creazioni! Ho la fortuna di aver calcato la passerella 23 volte per la Maison e oggi sono emozionata per il privilegio di celebrare il 10° anniversario del suo profumo e diventare la sua ambasciatrice. Grazie!” Cindy Bruna.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti potrebbero interessare…

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy