Cannes, poi New York, Shangai, forse Genova, forse Roma. Nel frattempo Florence Di Benedetto, approda a Milano, sua città d’adozione.

Con rispetto, ha cercato la vecchia amata Milano, quella dei tram, di corso Sempione, di Sant’Ambrogio.

Con pazienza ha selezionato immagini tra le mille foto scattate all’alba o al tramonto, lontano dal caos.

Sulla tela ci ha riversato la cara Milano delle mattine fredde e biancastre, quella distante anni luce dall’ora del Campari. Da domani apre alla Galleria Cavaciuti di via Vincenzo Monti, la nuova personale di Florence Di Benedetto, artista cui piace mescolare tecniche e materiali differenti.

Florence nasce come fotografa, inizia con una polaroid che le regala suo fratello, studia Fine Arts negli Stati Uniti e si diploma all’Istituto Italiano di fotografia di Milano. Poi inizia ad usare colori e materiali edili sulle foto, si appassiona ai ritratti.

Delle persone che incontra o delle città che ama. Espone a Roma, Genova, Shanghai e Milano. Quest’anno è stata selezionata per la finale del Premio arte laguna di Venezia.
Dal 9 giugno, la sua Milano è in mostra presso la Galleria Glauco Cavaciuti.

Annamaria Di Fabio

“MILANO”
di Florence Di Benedetto
inaugurazione giovedi 9 giugno 2011 dalle ore 19.00
Galleria Glauco Cavaciuti
Via Vincenzo Monti, 28
20123 Milano.

26528

Categorie: Arte.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: