Un’estate “acqua e sapone”, pulita, semplice e sofisticata per Lardini donna, che sceglie come musa ispiratrice la bella Charlotte Casiraghi.

Giacce studiate nei minimi dettagli per questa seconda collezione Lardini donna che si declinano in modelli strutturati e non.
Tra le novità spicca l’inserimento di una capsule di pantaloni, abiti e di maglie in seta che esaltano il mood stesso della collezione.

I pantaloni, volutamente morbidi e ampi con la vita alta; asciutti con la gamba dritta; corti sopra la caviglia o divertenti shorts con risvolto , sono da portare con maglie in seta con microfantasie a righe o a quadretti e da alternare a abiti essenziali senza maniche scollati o a mezza manica con gonna a pieghe.

Giacche costruite e sartoriali, dalle linee e dai volumi estremamente femminili, si alternano a capi classici, monopetto o doppiopetto, d’ispirazione maschile, tra i quali un modello oversize destrutturato e con la spalla scesa, che sembra rubato dall’armadio di un uomo.

Per la sua seconda uscita il brand si focalizza sui capospalla, in particolare 5 nuovi modelli di spolverini con vestibilita’ e lunghezze diverse: quasi retro, a forma uovo, con maniche ¾ e piccoli revers; dalle linee semplici ed essenziali, dove il tessuto prende il sopravvento per i disegni e i colori.

Ricordano la femminilità i lini, i cotoni , le sete in micro fantasia o in disegni jaquard declinati nei colori pallidi dei rosa, dei celesti e dei naturali, alternati a tinte più vivaci e decise come l’arancio, anche flou, i blue, i neri e i grigi.

“E’ Charlotte Casiraghi la musa ispiratrice della nostra collezione SS 14: acqua e sapone, ama le cose semplici ma trasmette sempre una misteriosa eleganza”, spiega Luigi Lardini, direttore creativo del Gruppo marchigiano che, creato insieme ai fratelli Andrea, Lorena e oggi Annarita, prevede di archiviare il 2013 con un fatturato di 58milioni (+5,45%).

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: